Jay-Z parla di quando sparò al fratello

Per la prima volta il rapper americano Jay-Z ha parlato pubblicamente per la prima volta di quando, da bambino, ha sparato al fratello Eric. Dalle pagine del The Guardian ha spiegato: «Mio fratello era fatto di crack e voleva rubarmi un anello per comprarsi qualche dose di droga. Allora, spaventato, gli ho sparato e l’ho

di david


Per la prima volta il rapper americano Jay-Z ha parlato pubblicamente per la prima volta di quando, da bambino, ha sparato al fratello Eric. Dalle pagine del The Guardian ha spiegato:

«Mio fratello era fatto di crack e voleva rubarmi un anello per comprarsi qualche dose di droga. Allora, spaventato, gli ho sparato e l’ho colpito a una spalla. Pensavo che la mia vita fosse finita, che sarei stato in prigione per sempre. È stato terribile. Ero un ragazzino, un bambino. Ero terrorizzato»

Fortunatamente per Jay-Z, invece, suo fratello non sporse denuncia e addirittura si scusò con lui per il suo comportamento sotto l’influenza della droga.

Il rapper, che ha in qualche modo esorcizzato la vicenda nel suo brano del 1997 You Must Love Me, ha poi spiegato:

«Dove viveo io le pistole erano ovunque. Non dovevi fare molta strada per prenderne una. Erano semplicemente ovunque. Da quella volta però non ho più sparato a nessuno. C’erano di continuo sparatorie, ma per fortuna la maggior parte della gente non veniva colpita»

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo