The Johnny Cash Project: il testamento virtuale per il Man in Black

Riassumere qui l’importanza di una figura come quella di Johnny Cash sarebbe un’impresa improba e presuntuosa. Un personaggio che ha rappresentato l’altra faccia del rock and roll, quella oscura, più legata alle storie dark del country, del rockabilly e del folk–blues. Una vita ‘da romanzo’ (recuperate il film biografico “Walk the Line” appena potete), la

Riassumere qui l’importanza di una figura come quella di Johnny Cash sarebbe un’impresa improba e presuntuosa. Un personaggio che ha rappresentato l’altra faccia del rock and roll, quella oscura, più legata alle storie dark del country, del rockabilly e del folkblues. Una vita ‘da romanzo’ (recuperate il film biografico “Walk the Line” appena potete), la capacità e la condanna di unire molto spesso momenti di vita vissuta e cantautorato. Vera e propria leggenda.

Tanti i tributi e celebrazioni in onore dell’influenza che ha avuto nella musica, The Johnny Cash Project invece nasce come luogo per ricordare Johnny Cash attraverso le immagini. Un sito collaborativo dove chiunque può usare alcune delle immagini già disponibili per disegnare la propria versione del ‘Man in black’ (il suo eterno soprannome), immagini che andranno poi a comporre un nuovo video per “Ain’t No Grave”: uno dei suoi brani usciti postumi quest’anno.

Si può cercare l’ispirazione nella sezione ‘explore’ o cimentarsi direttamente nella propria creazione in quella denominata appunto ‘contribute’. Ogni volta che qualcuno aggiunge un’immagine, la lista dei ‘credits’ si aggiorna. Una sorta di ‘testamento’ virtuale, un’idea e un’opera bellissima che non sarà mai uguale a se stessa.