Mick Jagger è imbarazzante, dice la figlia Georgia May

Che fosse un personaggio piuttosto pesante per la figlia Georgia May Jagger, c’era da aspettarselo. La ragazza diciottenne, figlia di Mick Jagger e dell’ex modella Jerry Hall che frequenta già da un po’ passerelle e l’ambiente modaiolo di Londra, afferma che la figura del padre l’ha sempre messa a disagio. Nel corso di un’intervista al

Che fosse un personaggio piuttosto pesante per la figlia Georgia May Jagger, c’era da aspettarselo. La ragazza diciottenne, figlia di Mick Jagger e dell’ex modella Jerry Hall che frequenta già da un po’ passerelle e l’ambiente modaiolo di Londra, afferma che la figura del padre l’ha sempre messa a disagio.

Nel corso di un’intervista al Sydney Morning Herald ha parlato così dei suo noto genitore, famoso non solo per aver dato un grande contributo alla storia della musica rock, ma anche per un’esistenza all’insegna degli eccessi e il temperamento un po’ chiassoso:

“E’ piuttosto buffo quando mio padre va sulla pista da ballo, perché lo fa, non so come descrivere le sue mosse, ma diciamo che non passa inosservato, sai cosa voglio dire?”

Alla domanda se avesse mai pensato che i suoi genitori fossero imbarazzanti, ha detto:

“Sono assolutamente convinta, e lo penso! La gente dice sempre, ‘tuo padre è così cool’, mi dispiace, ma i miei genitori mi hanno sempre imbarazzato.”

Via | UnrealityShout


Georgia May é comunque felice di seguire le orme della madre, e insiste che non ha mai considerato di seguire il percorso artistico del padre, perché soffre di panico da palcoscenico.

“Se ho voglia di cantare? No, ho un problema, il panico da palcoscenico, e non mi piace cantare tra la folla. Sono andata una volta sul palco a cantare nel coro alla fine del suo ultimo tour ed è stato divertente. Amo la musica ma non sono molto musicale. Ho cercato di imparare la chitarra e il violino ma non facevano per me. Sono più forte nell’arte e nel disegno, e roba del genere.”

Non ho dubbi sulla difficoltà di avere un padre del genere, ma in fondo se non avesse il cognome di Jagger chissà se qualcuno nel mondo della moda l’avrebbe notata. Il nome noto non è fondamentale ma aiuta senz’altro.