“The King Is Dead” è il nuovo disco dei Decemberists con Peter Buck dei R.E.M.

Finalmente pronto il successore di “Hazards of Love”, precedente capitolo della discografia dei Decemberists: una band che, nonostante qualche passo falso, continua il suo percorso votato alla scrittura di pop-songs intelligenti e dai riferimenti ‘colti’. Il nuovo album – che, come vi avevamo anticipato, vedrà la collaborazione di Peter Buck degli R.E.M., uscirà per Capital


Finalmente pronto il successore di “Hazards of Love”, precedente capitolo della discografia dei Decemberists: una band che, nonostante qualche passo falso, continua il suo percorso votato alla scrittura di pop-songs intelligenti e dai riferimenti ‘colti’. Il nuovo album – che, come vi avevamo anticipato, vedrà la collaborazione di Peter Buck degli R.E.M., uscirà per Capital il prossimo 11 gennaio.

Dieci tracce che compongono “The King Is Dead”, lavoro in studio dal titolo che ricorda da un lato il famosissimo disco degli Smiths (non fosse che il loro si rivolgeva alla Regina…) o un noto modo di dire – “Il Re è morto, lunga vita al Re” – in origine francese, poi diventato anche britannico.

Forse questo secondo significato spiega meglio l’intento della band che vuole probabilmente lasciarsi un po’ alle spalle le scarse fortune dell’ultimo momento della discografia per concentrarsi in breve tempo (è passato appena un anno) sulla nuova produzione. Dopo il salto trovate la tracklist completa e il video di “Sixteen Military Wives”.

Decemberists
“The King Is Dead”

1. Don’t Carry It All
2. Calamity Song
3. Rise to Me
4. Rox in the Box
5. January Hymn
6. Down By the Water
7. All Arise!
8. June Hymn
9. This Is Why We Fight
10. Dear Avery

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →