I Gorillaz contro “Glee”: scordatevi le nostre canzoni

Sarà che non ha affatto bisogno di farsi pubblicità, ma quelle di Damon Albarn in merito alle canzoni dei suoi Gorillaz sono dichiarazioni forti. Se tante star più o meno celebri ‘usano’ serie tv e talent show per rilanciarsi o per dare uno scossone positivo alla loro notorietà (e alle classifiche di vendita), il front-man


Sarà che non ha affatto bisogno di farsi pubblicità, ma quelle di Damon Albarn in merito alle canzoni dei suoi Gorillaz sono dichiarazioni forti. Se tante star più o meno celebri ‘usano’ serie tv e talent show per rilanciarsi o per dare uno scossone positivo alla loro notorietà (e alle classifiche di vendita), il front-man dei Blur e compagno d’avventura di Jamie Hewlett la pensa un po’ diversamente.

Non concederemo le nostre canzoni affinché vengano rifatte dal cast dello show. Non che ce le abbiano chieste, sia chiaro. Se però dovesse succedere, non sarà possibile, in nessun modo

Perché? Alla richiesta di spiegazioni, Damon Albarn ci va giù pesantissimo, parlando anche del successo del cast della trasmissione nella Top 100 della classifica di Billboard ‘Gruppi’, avvenuto ai danni dei Beatles:

“Glee” è solo una misera sublimazione della realtà. Non prendetela sul serio. Tutte quelle canzoni non rimarranno nel tempo, come quelle dei Beatles. Neanche per idea. Verranno dimenticate nel giro di qualche anno.

Parole forti, ma dette – almeno ‘stavolta – da chi non ha certo problemi con le posizioni alte della classifica e ama ‘sporcarsi’ con sonorità che piacciono anche al grande pubblico. Forse, proprio per questo, andrebbero tenute ulteriormente in considerazione.