Dionne Warwick in bancarotta. Ma non è successo solo a lei…

Shock per Dionne Warwick con un debito di dieci milioni di dollari

Dionne Warwick è una leggenda della musica -e anche zia della scomparsa Whitney Houston- ma negli ultimi giorni ad apparire sui giornali c’è un’altra amara verità che si accompagna con i suoi risparmi.

La cantante, infatti, ha un debito di ben dieci milioni di dollari con il fisco. Una cifra astronomica che sarebbe stata causata da una cattiva gestione delle finanze. Queste sono state le parole dell’entourage della star alla stampa, una volta diventata di dominio pubblico la notizia. I dettagli sembrano ancora più allarmanti nello specifico. Si parla di ben tre milioni di dollari di debito allo Stato della California, sette milioni allo Stato Federale e ancora 500 mila dollari ad un legale dell’artista. Una cifra altissima, soprattutto se paragonata al conto della Warwick che, in banca, avrebbe solamente mille dollari.

C’è stato un tentativo di accordo fallito, come rivelato:

“Alla luce dell’enormità dei debiti al fisco, Warwick ha tentato diverse volte di offrire soluzioni, come ad esempio piani di pagamento rateale, all’IRS e al California Franchise Tax Board. I piani non sono stati accettati, ottenendo come risultato solo un’ulteriore crescita degli interessi e delle multe”

Dionne ha un’entrata al mese di circa 20.950 dollari e di uscite per 20.940 dollari. Risultato? Solo dieci dollari risparmiati dalla cantante al mese

Non è solo lei, tra i cantanti, ad aver avuto problemi del genere a causa di un uso non oculato delle finanze. Tra gli esempi più recenti abbiamo proprio Whitney Houston, che si era quasi ridotta sul lastrico negli ultimi tempi, Boy George, Michael Jackson. Si mormora anche di Bon Jovi che, nonostante non sia in una situazione così delicata, ha deciso comunque di vendere la sua casa a New York. Prezzo? Quarantadue milioni di dollari.