Anche i Guns N’ Roses presi a bottigliate – guarda il video

Prendere a bottigliate gli artisti sembra la moda di questa estate 2010: dopo Justin Bieber e Tila Tequila è arrivato il turno nientemeno che dei Guns N’ Roses, il cui leader Axl Rose è stato bersagliato dal pubblico dell’O2 Arena di Dublino durante un concerto. Causa scatenante dell’ira popolare è stato l’ennesimo ritardo della band,

di david


Prendere a bottigliate gli artisti sembra la moda di questa estate 2010: dopo Justin Bieber e Tila Tequila è arrivato il turno nientemeno che dei Guns N’ Roses, il cui leader Axl Rose è stato bersagliato dal pubblico dell’O2 Arena di Dublino durante un concerto.

Causa scatenante dell’ira popolare è stato l’ennesimo ritardo della band, che si è presentata sul palco un’ora e mezza dopo l’orario concordato, senza scusarsi minimamente con il pubblico. Appena apparsi, i Guns sono stati subito accolti a bottigliate. Nelle primissime battute di Welcome to the Jungle, canzone d’apertura, Axl si è interrotto e ha minacciato:

«Ok, questi sono gli accordi: una sola altra bottiglia e ce ne andiamo a casa. Dipende da voi. Ci piacerebbe rimanere, volete che rimaniamo? Siamo qui per divertirci e speriamo che vi divertiate anche voi, ma se non volete tutto quel che dovete fare è farcelo sapere. Non abbiamo problemi, andiamo via! Una ancora e ce ne andiamo!”. »

Dopo un apparente tregua durata tre canzoni sono ricominciati i lanci di bottiglia, e i Guns se ne sono andati. Lo spettacolo, durato solamente 22 minuti, è stato cancellato con motivazione ufficiale “imprevisti tecnici”. Secondo alcune indiscrezioni i promoter dell’evento avrebbero convinto Axl Rose a tornare sul palco, ma a quel punto la maggior parte della gente aveva già lasciato lo stadio.

Di recente i Guns N’ Roses avevano avuto altri tipi di problemi al Reading Festival, dove il promoter locale aveva staccato la corrente alla band, colpevole di aver sforato di mezzora l’orario limite. Dopo la pausa, il video dei lanci di bottiglia.

I Video di Soundsblog