Elio risponde a Vasco Rossi: “A Sanremo cabaret? Forse, ma lui è capace di suonare le nostre canzoni?”

Elio e le storie tese rispondono a Vasco Rossi che aveva definito quella di Sanremo 2013 una perfomance di cabaret.

Gli Elio e le Storie Tese attraverso un’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera hanno replicato alle critiche che Vasco Rossi aveva riservato loro qualche giorno fa in merito alla perfomance sanremese de La canzone mononota. In particolare il rocker di Zocca aveva spiegato:

La cosa che mi ha stupito è il secondo posto di Elio e le storie tese. Se uno come Elio va lì a fare cabaret, perché lui quello va a fare, che va bene, io poi gli voglio molto bene e mi piacciono tantissimo, però vai a fare del cabaret, va bene ma non è che puoi farli arrivare secondi, altrimenti vuol dire che gli altri cosa sono venuti a fare?

A queste parole Elio ha replicato, sfidando il collega sul piano musicale:

Ognuno la può pensare come vuole. Certo se uno crede che gli Eelst siano andati a Sanremo per fare cabaret, vorrei che si prendesse la briga di trovare un cabarettista in grado di suonare Dannati forever e La canzone mononota. Anzi, mi piacerebbe mettergli in mano gli strumenti per vedere se è capace a suonarle.

Gli Eelst stasera saranno al teatro Toniolo di Mestre, mentre il 22 aprile torneranno in Veneto al teatro Filarmonico di Verona. In queste due occasioni suoneranno ben sei brani che faranno parte del nuovo album del gruppo, secondo classificato a Sanremo, in uscita a fine aprile ed ancora senza titolo:

Due sono quelli di Sanremo, altri due sono quelli del tour di “Enlarge” (Come gli Area ed Enlarge your penis, ndr) e per la prima volta Il ritmo della sala prove e Complesso del primo Maggio.

A proposito del nuovo disco Elio ha ammesso che la pubblicazione non è avventura a ridosso della kermesse musicale in Liguria perché “non eravamo pronti” e “piuttosto di uscire con un album che non fosse al massimo delle nostre possibilità, abbiamo preferito aspettare”:

Una scelta che dimostra da un lato il nostro livello d’arte, dall’altro che siamo dei babbei: è per questo che non abbiamo mai fatto i soldi.

Infine, la dichiarazione sul podio sanremese ideale per gli Elio e le storie Tese

Mi piaceva molto il pezzo di Chiara che non è passato, poi Gualazzi e Max Gazzè. La scelta originale delle due canzoni si è rivelata un’arma a doppio taglio.

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →