MDNA, un anno fa usciva l’album di Madonna: curiosità, canzoni e recensioni

Il 26 marzo 2012 In Italia usciva MDNA. I fan potevano acquistare l’album tanto atteso -nella versione standard e deluxe- per poi prepararsi al tour della cantante, programmato anche in Italia, a Roma, Firenze e Milano.

E’ passato un anno esatto dall’uscita discografica dell’ultimo album di Madonna. Oggi, noi di Soundsblog ricordiamo la pubblicazione di MDNA attraverso una serie di curiosità sull’ultimo lavoro, tra curiosità, notizie e recensioni. Dopo dodici mesi, avete cambiato idea? Che ne pensate dell’ultimo album di Miss Ciccone? L’avete rivalutato in positivo o in negativo?

  • Dopo l’uscita del primo singolo Give Me all Your Luvin’, l’album è volato direttamente alla numero 1 in ben 49 Paesi su iTunes
  • Tra le canzoni della tracklist c’è anche Masterpiece, pezzo vincitore del Golden Globes e colonna sonora del film W.E. della cantante
  • Billboard ha indicato MDNA come il dodicesimo album più venduto del 2012. E’ al terzo posto tra le artiste femminili.
  • Give me all your luvin’ è il 38esimo singolo in top ten della sua carriera
  • E’ il primo album del suo nuovo contratto con Interscope Records: ne prevede altri due
  • Il produttore Solveig ha voluto specificare l’origine del nome dell’album, allontanando ogni voce su un possibile richiamo alle droghe (MDMA): “Ci siamo divertiti con le iniziali, M.I.A. le disse, ‘Dovresti chiamare il tuo album MDNA perché sarebbe un’ottima abbreviazione e spelling del tuo nome.’ Dopo abbiamo compreso che ci sono molti modi per dare un significato a quelle iniziali – il più importante è che potrebbe essere il DNA di Madonna. Non c’è nessuna intenzione di promuovere le droghe. Eccetto per le droghe innocue ed eccitanti: come la musica”
  • La sua esibizione di Give Me all Your Luvin’ insieme ad un medley dei suoi successi al Superbowl ha ottenuto ben 114 milioni di spettatori, superando i 110 dei Black Eyed Peas
  • MDNA ha debuttato alla numero 1 della Billboard con 359.000 copie. Ma nella seconda settimana c’è stato un calo dell’86.7% che l’ha fatta crollare all’ottavo posto (con 48.000 copie vendute)
  • Dopo nove settimane in classifica, esce dalla Billboard 200, diventando l’album con il minor numero di settimane di permanenza nella chart. Ha fatto anche ‘peggio’ delle 14 di “American Life”. Rientra poi successivamente grazie al tour vendendo oltre 500.000 copie solo negli Usa
  • Anche in Uk raggiunge il primo posto ma fa peggio dei due precedenti album. E’ il dodicesimo disco di Madonna a toccare la vetta.
  • Il MDNA tour è IL successo del 2012 con ben 72 sold out su 72, un guadagno di 228 milioni di dollari e un milione e seicentomila spettatori totali
  • Recensioni MDNA

    Uncut: Il dodicesimo album di Madonna ha un buon titolo e una bella copertina, ma è quasi tutto quello che si può dire a suo favore

    Beats Per Minute: Direi che MDNA è per lo meno “non male”, ma francamente, è peggio di ‘male’: è mediocre.

    The Telegraph (Uk): Le infinite varietà di Madonna sono decisamente stantie

    Consequence of Sound: Si tratta di una ricostruzione di quasi tutto quello che ha detto negli ultimi 30 anni, e anche se in ultima analisi è orecchiabile rimane privo di ogni sottigliezza o sfumatura

    No Ripcord: La musica non è proprio male, ma ha tanta creatività e passione che troviamo dietro un foglio di calcolo

    Los Angeles Times: L’album offre la prova che la cantante è rimasta indietro, non è più colei che imposta la conversazione in un genere sostanzialmente inventato – ma è un mix da Top 40 pop con musica da club

    Fact Magazine (UK): MDNA ha tutta la gamma spettrale di qualità, da mediocre a brillante, ma non è il disastro che molti temevano

    The A.V. Club: Un album competente ma altrettanto superficiale

    The Guardian: MDNA si rivela essere solo un altro album di Madonna. Ha già avuto il più grande pre-ordine nella storia iTunes in un solo giorno: come al solito per la impresa più notevole nel pop

    The Observer (UK): La canzone “I’ma sinner” ti fa desiderare il suo prossimo album, non questo

    Drowned In Sound: E’ IL conservatorismo di Madonna che trascina il suo ultimo disco fino allo status di una collezione disorganizzata

    Slant Magazine: MDNA è sorprendentemente coeso nonostante i suoi oltre sette produttori

    Rolling Stone: la musica ha una profondità che premia dopo un ripetuto ascolto

    The New York Times: Si tratta di una collezione bipolare che pompa effervescente pop elettronico prima di fare strada a una parte decisamente più personale

    Spin: La seconda metà di questo album è molto più serio e molto meno divertente

    Boston Globe: MDNA non è un album perfetto di Madonna, ma supera di molto i suoi predecessori, quando Madonna rompe quel guscio duro e ci permette di arrivare al centro emozionale: Si tratta di una Madonna che è arrabbiata, triste, a volte divertente, e soprattutto, specifica.

    All Music Guide: Tutto questo sforzo porta ad un album troppo ‘magro’: non c’è un grammo di grasso su MDNA, è tutto muscoli troppo definiti, ogni elemento di lavoro con uno scopo designato

    American Songwriter: No, MDNA non può essere indicato come miglior album di sempre di Madge e non può contenere la maggior parte dei testi stimolanti della sua carriera ma è la regina del pop più ispirata dai tempi di Music

    Chicago Tribune: E’ il suo album più bello da “Ray of Light” del 1998

    BBC Music: Presenta i suoi difetti ma MDNA non è solo un buon album pop, è un buon album di Madonna

    Msn Music: Ascoltala ad alta voce. E’ intelligente ed è orgogliosa.

    Video