Venticinque brani in streaming gratuito per ripercorrere l’evoluzione del Dubstep

Se volete seguire le ultime novità di un genere che ha saputo dare una grande smossa al panorama elettronico degli ultimi anni (in particolare degli ultimi due), vi rimandiamo alla compilation di NME che vi abbiamo segnalato lo scorso gennaio o alla recente scoperta Mount Kimbie (e al podcast che riassume le loro influenze).Se invece


Se volete seguire le ultime novità di un genere che ha saputo dare una grande smossa al panorama elettronico degli ultimi anni (in particolare degli ultimi due), vi rimandiamo alla compilation di NME che vi abbiamo segnalato lo scorso gennaio o alla recente scoperta Mount Kimbie (e al podcast che riassume le loro influenze).

Se invece vi mancano dei passaggi della storia del dubstep o, semplicemente, volete riascoltare qualche brano perso un po’ nella memoria, arriva in soccorso questa bellissima raccolta estratta dal meglio della “Subliminal Transmissions” di Drowned In Sound. Venticinque brani in streaming che tentano (riuscendoci perfettamente) di tracciare una sorta di ‘mappa’ dell’universo dubstep.

Dalle ‘oscurità’ di El-B o il garage degli Horsepower Productions fino ai nomi più famosi come Burial, Shackleton o Skream. Un lavoro accurato e certosino, contenente grandissime tracce, che non promette certo di esaurire l’argomento (anche perché un genere simile è facile alle ibridizzazioni), ma mette un ‘punto e a capo’ davvero significativo. Trovate il widget dopo il salto.