News metal 2013: Dave Grohl e i Nirvana; nuovi dischi per System Of A Down ed AC/DC?

Tre 'brutte' notizie per i fan di band di altissimo livello: al momento non c'è niente che bolle in pentola per i nuovi dischi di System Of A Down e AC/DC, e Dave Grohl non vuole suonare nessun brano dei Nirvana.

System Of A Down: da anni i fan sognano un nuovo disco, dopo il successo della doppietta Hypnotize/Mezmerize del 2005, e dopo il ritorno sulle scene della band armeno/americana. Ma i musicisti si limitano a dire che "un nuovo disco si farà quando sarà il momento giusto". Lo conferma anche il batterista John Dolmayan durante una intervista radiofonica con la KROQ di Los Angeles:

"Faremo un nuovo album ad un certo punto, è solo questione di trovare il momento in cui tutti e quattro decideremo che sarà il momento giusto per farlo. Non vogliamo che nessuno di noi quattro entri in studio solo perchè gli altri tre vogliono farlo. Non vorrei andare e creare un disco che non rappresenti il meglio di quel che tutti e quattro possiamo dare. Se costringi qualcuno a registrare un disco, forzando i suoi tempi compositivi, il risultato sarà probabilmente mediocre, e ovviamente nessuno vuole un disco mediocre dai SOAD."

Il che, purtroppo, vuol dire tutto e niente. Non rimane che goderli, perlomeno, dal vivo: i System saranno in tour in Estate, ed è previsto anche un concerto a Milano il 27 Agosto.

AC/DC: qualcosa potrebbe (forse ma forse) muoversi dalle parti della band australiana, discograficamente ferma dopo il successo di Black Ice nel 2008 (sono già passati cinque anni!). In realtà il bassista Cliff Williams, intercettato al NAMM, ha detto che

"Al momento non stiamo lavorando su niente. Stiamo ancora riprendendoci dall'ultimo tour, quindi ognuno si diverte e segue le sue cose. Angus e Malcolm stanno scrivendo qualcosa, e quando avranno qualche idea da condividere, ci faranno un colpo di telefono."

Ecco, perlomeno si può immaginare che i fratelli Young stiano scrivendo, ma l'ipotetica data del 2014 per un nuovo disco sembra farsi lontana...

Nirvana / Dave Grohl: il batterista dei Nirvana, e ora cantante/chitarrista dei Foo Fighters, parla della band che l'ha portato al successo, rivelando che non è ancora giunto il momento per suonare qualche vecchio brano dal vivo.

"Il fatto è che si tratta di terreno sacro. Se dovessimo fare qualcosa che coinvolga le canzoni dei Nirvana, dovremmo farlo nella maniera giusta, perchè vogliamo rendere omaggio allaband. C'è una ragione per cui i Foo Fighters non suonano pezzi dei Nirvana, ed è una buona ragione."

Dave ha comunque rivelato che i recenti concerti con i Sound City Players l'hanno riavvicinato a Krist Novoselic e Pat Smear, e confessa che una "pazza idea" è circolata nelle chiacchierate con gli ex-Nirvana: chiedere a PJ Harvey di salire sul palco a Londra e cantare "Milk It".

"Kurt Cobain adorava PJ, e abbiamo pensato 'Ma vi immaginate se salisse sul palco a cantare Milk It da In Utero? Sarebbe fantastico!' - ci siamo molto esaltati, ma alla fine lei non ha potuto unirsi a noi, ed è tutto finito lì."

Occasione sprecata? O forse, come dice il saggio Dave, è meglio lasciar stare il terreno sacro dei Nirvana?

  • shares
  • Mail