Remake di “Another Brick In The Wall” dei Pink Floyd come canzone di protesta (video)

Blurred Vision una band di due fratelli iraniani fuggiti dall’Iran dopo la Rivoluzione islamica del 1979, che vivono attualmente in Canada, ha pubblicato un remake del brano portante del celebre concept album “The Wall” dei Pink Floyd, e lo ha intitolato “Brick In The Wall (Hey Ayatollah, Leave Those Kids Alone!)”. Roger Waters ha dato

Blurred Vision una band di due fratelli iraniani fuggiti dall’Iran dopo la Rivoluzione islamica del 1979, che vivono attualmente in Canada, ha pubblicato un remake del brano portante del celebre concept album “The Wall” dei Pink Floyd, e lo ha intitolato “Brick In The Wall (Hey Ayatollah, Leave Those Kids Alone!)”. Roger Waters ha dato il via libera per realizzare brano e video. La rielaborazione del brano dei Pink Floyd fa da colonna sonora a immagini di violenza di strada a seguito delle contestate elezioni in Iran dello scorso anno. Per sensibilizzare l’opinione pubblica, per celebrare la libertà di espressione…La canzone è disponibile su iTunes, e la metà di tutti i proventi andranno ad Amnesty International.

Via | Guardian

I Video di Soundsblog