Kat DeLuna fa il verso a Katy Perry con “New York City Gurls” (ft. Onassis)

Il segno evidente del successo di un brano sono le cover-parodie che ne vengono fatte. Poteva mai “California Gurls” di Katy Perry sottrarsi a questo fenomeno? Giammai. Ed ecco quindi che vediamo spuntare una “latente” Kat DeLuna la quale, con un’ottima maestria vocale, ci presenta la sua versione dell’ormai famosa hit cambiando però, giusto per

Il segno evidente del successo di un brano sono le cover-parodie che ne vengono fatte. Poteva mai “California Gurls” di Katy Perry sottrarsi a questo fenomeno? Giammai. Ed ecco quindi che vediamo spuntare una “latente” Kat DeLuna la quale, con un’ottima maestria vocale, ci presenta la sua versione dell’ormai famosa hit cambiando però, giusto per fare il verso alla cantante originale ed alle ragazze californiane, il testo: “New York City Gurls” diventa quindi la maniera in cui Kat permette alle fanciuelle della Grande Mela di prendersi la rivincita sulle loro eterne rivali.

Fazioni a parte, c’è da dire comunque che il modo in cui lei canta questo brano è di gran lunga superiore alla maniera in cui ce lo presenta Miss Perry: c’è più dinamicità, più enfasi, più colore, più trasporto e molta più grinta (soprattutto nelle strofe).

Nonostante questo non so perchè ma ho la strana sensazione che se lo stesso pezzo l’avesse presentato al grande pubblico Kat nelle vesti di interprete madre non avrebbe avuto lo stesso successo. Voi che ne pensate? A seguire il contributo audio di “New York City Gurls” (ft. Onassis).