“Dazed and Confused” dei Led Zeppelin è un plagio?

Non è stato propriamente velocissimo il cantautore folk Jake Holmes ad accorgersi che la sua “Dazed And Confused” era stata plagiata da una band ‘appena’ più famosa di lui. Per l’esattezza, ha impiegato 41 anni per decidersi a far causa ai Led Zeppelin, rei -stando alle sue parole- di aver copiato in modo praticamente integrale

Non è stato propriamente velocissimo il cantautore folk Jake Holmes ad accorgersi che la sua “Dazed And Confused” era stata plagiata da una band ‘appena’ più famosa di lui. Per l’esattezza, ha impiegato 41 anni per decidersi a far causa ai Led Zeppelin, rei -stando alle sue parole- di aver copiato in modo praticamente integrale un suo brano.

Come è potuto succedere? Il momento incriminante c’è stato, visto che nel lontano 1967, subito dopo l’uscita dell’esordio discografico, Holmes aprì la data al Greenwich Village, a New York, durante il tour americano degli Yardbirds. La band (in cui allora militava Jimmy Page) rimase talmente colpita dalla sua scrittura e dal pezzo da realizzare un proprio arrangiamento.

Quando poi Page andò a formare i Led Zeppelin, aveva nuovamente ‘rimaneggiato’ “Dazed And Confused” rendendola ancora più rock e pronta per il folgorante debutto di quella che sarebbe diventata una delle band più importanti della Storia. Non si conoscono ancora le ragioni per cui Holmes ha atteso così tanto, ma la cosa non è tornata a suo vantaggio: se vincerà la causa, verrà rimborsato dei diritti corrispondenti agli ultimi tre anni. Dopo il salto, le tre versioni a confronto.