Clive Burr, Iron Maiden: morto il primo batterista della band

Dopo anni di battaglia contro la sclerosi multipla, Clive Burr è morto nel sonno, a casa sua, riposando per sempre in pace.

Ci troviamo oggi, purtroppo, a dire addio a Clive Burr, il primo batterista ufficiale degli Iron Maiden, colui che prestò la ritmica ai primi tre album: Iron Maiden, Killers e The Number Of The Beast.
L’annuncio arriva direttamente dalla pagina ufficiale della band, con il comunicato che andiamo a tradurre in Italiano.

“Siamo estremamente rattristati nel comunicare che Clive Burr è scomparso ieri notte. Aveva gravi problemi di salute da molti anni, dopo che gli era stata diagnosticata una sclerosi mutipla. E’ morto in pace durante il sonno a casa sua.”

Steve Harris ha aggiunto: “E’ una notizia veramente terribile. C live era un vecchissimo amico di tutti noi, una persona stupenda e un ottimo batterista, che contribuì in maniera fondamentale al suono dei Maiden nei primi anni della carriera. E’ un giorno triste per tutti quelli nella band e tutti quelli che erano accanto a lui. I nostri pensieri e le preghiere sono per la sua partner Mimi e la sua famiglia.”

Bruce Dickison: “Ho incontrato Clive quando stava lasciando i Samson e si stava per unire agli Iron Maiden. Era un grandissimo, e un uomo che viveva in pieno la sua vita. Anche durante i giorni più duri della sua malattia, Clive non ha mai perso il suo senso dell’umorismo e la sua irriverenza. E’ un giorno terribilmente triste, e i miei pensieri vanno a Mimi e la sua famiglia.”

Da oltre un decennio Clive soffriva di sclerosi multipla: gli Iron Maiden avevano creato fondazione benefica Clive Burr MS Trust Fund per raccogliere i fondi per la cura della malattia, e ogni anno si teneva il Clive Aid, concerto di tribute-band approvate dai Maiden e ai quali la band partecipava, in compagnia di Clive, in qualità di ospite.

Clive Burr: 8 marzo 1957 – 12 marzo 2013. RIP

Come sempre, il modo migliore per ricordare un musicista, è attraverso la sua musica. E decisamente gli album su cui ha suonato rimarranno immortali…

Foto | Sito Ufficiale Iron Maiden