Video: Ben Folds coverizza Bitches Ain’T Shit di Dr. Dre

Qualche giorno fa vi ho dato la notizia che starebbe (starebbe, condizionale obbligatorio) finalmente per uscire il nuovo disco di Dr. Dre (Detox) atteso da ormai dieci anni. La prova è il nuovo pezzo del “dottore” con Jay-Z. Quella notizia mi ha portato a riascoltarmi con un po’ di nostalgia alcuni dei primi dischi di

di cesare

Qualche giorno fa vi ho dato la notizia che starebbe (starebbe, condizionale obbligatorio) finalmente per uscire il nuovo disco di Dr. Dre (Detox) atteso da ormai dieci anni. La prova è il nuovo pezzo del “dottore” con Jay-Z. Quella notizia mi ha portato a riascoltarmi con un po’ di nostalgia alcuni dei primi dischi di Dre, oltre agli storici N.W.A. (Ice Cube, Dr. Dre, Eazy-E, Dj Yella) con cui Dre inventò il gangsta-rap, mi sono riascoltato quel capolavorone che è The Chronic del 1992; il disco con cui Dre impose il suono West Coast e G-Funk in tutta America.

Una delle canzoni migliori di quel disco era senza dubbio Bitches Ain’T Shit, un pezzo decisamente arrabbiato in cui Dre (in compagnia di Snoop Dogg) se la prendeva un po’ con tutti (con chi? con tutti!) . A quel pezzo – anni e anni dopo l’uscita di Chronic – il cantautore e pianista Ben Folds (uno a cui il senso dell’ironia comunque non è mai mancato) ha deciso di rendere omaggio a proprio modo; trasformando un’arrabbiatissima tirata rap nella godibilissima e divertente canzone indie-pop che potete ascoltare qua sopra.

Dopo il salto, come sempre, l’originale per un confronto da cui Dre questa volta esce con le ossa rotte.

I Video di Soundsblog