MTV Movie Awards 2010: le esibizioni di Christina Aguilera e Katy Perry

Gli MTV Movie Awards 2010 hanno da poco avuto la loro degna conclusione. Tralasciando le premiazioni che non sono nostro oggetto di riflessione, ci soffermiamo sulle incursioni musicali che hanno avuto luogo durante la cerimonia: stiamo parlando delle esibizioni di Christina Aguilera e di Katy Perry, entrambe alle prese con gli inizi della promozione dei

Gli MTV Movie Awards 2010 hanno da poco avuto la loro degna conclusione. Tralasciando le premiazioni che non sono nostro oggetto di riflessione, ci soffermiamo sulle incursioni musicali che hanno avuto luogo durante la cerimonia: stiamo parlando delle esibizioni di Christina Aguilera e di Katy Perry, entrambe alle prese con gli inizi della promozione dei nuovi rispettivi album.

La prima delle due ci ha deliziati con uno spettacolo sbalorditivo da tutti i punti di vista: scenografia mozzafiato, luci sfavillanti, vocalità presente al 100% (con qualche nota calante nel bridge di “Not Myself Tonight”; gliele lasciamo passare comunque), simpatia (esilarante il finale della performance), carisma, grinta e presenza scenica. Insomma: professionalità da vendere. Visto che in questa settimana è uscito il nuovo album (noi di Soundsblog lo recensiremo domani) ho trovato indicata la scelta di proporre un medley composto dal primo singolo, da “Bionic” e da “Woohoo”.

Per quanto riguarda Katy Perry e la sua “California Gurls” bisogna dire che anche qui non sono mancati gli elementi positivi: c’è un’ottima padronanza vocale, la giusta dose di spensieratezza di cui la canzone necessita, belle scenografie, ottima intesa tra lei e Snoop Dogg e coreografie molto divertenti.

Eppure messe a confronto queste due esibizioni, nonostante siano ambedue da dieci, sono distanti anni luce l’una dall’altra per quello che riguarda il discorso qualitativo. Chi “vince” secondo la mia opinione? Xtina… e non lo dico per partito preso o per questioni “fan”atiche ma perchè ritengo davvero che lei sia stata migliore in quanto è riuscita a portare on stage, rispetto alla sua collega, più verve, più incisività, più personalità, più anima. In poche parole ha avuto dalla sua parte il fattore esperienza che le ha permesso di giocarsela meglio su di un palco importantissimo.

Detto questo c’è da considerare comunque che il nuovo singolo di Katy sta sbancando nelle charts mentre quello di Christina no (flop totale). Questo ci fa capire come a volte la meritocrazia sia un fenomeno alieno e quindi non appartenente a questo mondo. Non che la Perry non meriti di stare in alto (anche se devo ammettere che la sua nuova canzone non trova il mio gradimento), ma sinceramente non si può vedere Miss Dirrty, un personaggio che ci regala dei live magici, così in basso. A seguire le performance.

I Video di Soundsblog