Ultim’ora – USA: trovato morto Paul Gray, bassista degli Slipknot

Ancora brutte notizie per i metallari di tutto il globo che, dopo la perdita di una vera e propria leggenda come il mitico Ronnie James Dio, ricorderanno il maggio 2010 anche per quest’ultima, misteriosa, scomparsa: la polizia di Des Moines, Iowa, ha accertato che il corpo ritrovato in un hotel della città statunitense appartiene a

Ancora brutte notizie per i metallari di tutto il globo che, dopo la perdita di una vera e propria leggenda come il mitico Ronnie James Dio, ricorderanno il maggio 2010 anche per quest’ultima, misteriosa, scomparsa: la polizia di Des Moines, Iowa, ha accertato che il corpo ritrovato in un hotel della città statunitense appartiene a Paul Gray, trentottenne bassista degli Slipknot.

Le informazioni sono ancora confuse ma, a quanto pare, Paul Gray è stato “pizzicato” parecchie volte in possesso di sostanze stupefacenti e, stando a quanto dichiarato dalla polizia di Des Moines, l’autopsia prevederà anche un accurato esame tossicologico. Purtroppo, come abbiamo appena detto, le notizie a riguardo sono abbastanza frammentarie e confuse ma, provenendo queste da Blabbermouth (che, come sapete, è l’organo “ufficiale” delle news della Roadrunner, casa discografica in cui militano anche gli Slipknot), può darsi che la conferma sul sito ufficiale della band non tarderà ad arrivare.

Restando in attesa di news più approfondite, vi diamo il link della notizia apparsa poco fa su Blabbermouth.

via | Blabbermouth