Carcass, Surgical Steel: il titolo del nuovo disco, e i dettagli sul ritorno della band grindcore

Si chiamerà Surgical Steel il nuovo disco dei Carcass, dopo 17 anni d’attesa. E si becca il marchio d’approvazione di Terrorizer…

Ammettiamolo: la paura è tanta, nei riguardi del nuovo disco dei Carcass. L’ultimo album, Swansong, risale al 1996, e questi diciassette anni sono serviti a cristallizzare la posizione di culto della band grindcore inglese. Hanno suonato a qualche festival (compreso il Gods Of Metal) raccogliendo parecchi applausi, ma forse nessuno sentiva l’esigenza di un nuovo disco, con il pericolo che tutto venisse rovinato.
A farci tirare un sospiro di ottimistico sollievo è la rivista Terrorizer, che in esclusiva ha incontrato Bill Steer e ha raccolto qualche nuova informazione, prima di ascoltare i “rough mix” del disco. Innanzi tutto, il titolo: Surgical Steel. Uscita prevista per l’Autunno, con quattordici nuovi brani, scritti da Steer, Jeff Walker e dal nuovo batterista Dan Wilding (già al lavoro con Aborted/ Heaven Shall Burn/ Trigger The Bloodshed).
Affascinante anche la partecipazione come special guest del batterista originale, Ken Owen, rimasto vittima di un’emorragia cerebrale nel 1999 e ora impossibilitato a tenere i ritmi serrati richiesti alla band – Ken, amatissimo dai fan, contribuirà con la sua voce in qualche canzone.

Bill Steer dice a Terrorizer:

“Mi sono trovato, alla fine del reunion tour, a comporre riff che erano in pieno stile Carcass. Quindi, se fossi tornato a suonare con altre band, avrei suonato i Carcass ma con altre band.
Allora ho chiamato Jeff, gli ho detto che magari avremmo potuto provare a scrivere un paio di pezzi nuovi, con la clausola che se non fossero stati ‘abbastanza Carcass’, avremmo piantato lì tutto, senza problemi. Invece ci siamo trovati, abbiamo suonato insieme, e abbiamo ritrovato l’eccitazione della gioventù.”

Terrorizer ha sentito i rough mix delle canzoni, e stando alla prestigiosa rivista, l’attesa è valsa la pena, e i brani catturano lo spirito dei dischi precedenti, senza però esserne una copia senz’anima.

Jeff Walker rimane comunque con i piedi per terra:

“Voglio dare ai fan dei Carcass esattamente quel che vogliono. Sono un realista, e penso che Bill abbia compreso cosa dei Carcass piaccia alla gente, e anche Dan lo sa. Stiamo sicuramente suonando nel modo giusto.”

I titoli delle canzoni dovrebbero essere questi:

The Master Butcher’s Apron
The Granulating Dark Satanic Mills
A Congealed Clot Of Blood
A Wraith In The Apparatus
316l Grade Surgical Steel
Cadaver Pouch Conveyor System
Captive Bolt Pistol
Intensive Battery Brooding
None Compliance To Astm F899-12 Standard
Mount Of Execution
1985/Thrasher’s Abattoir
Unfit For Human Consumption
Zochrot
Livestock Marketplace