Sentenza assolve condivisione musica

In Spagna, un giudice del tribunale di Santander, il signor Paz Aldeco, ha assolto un utente che aveva condiviso e scambiato album musicali con altri utenti. La motivazione dell’assoluzione è che non c’è fine di lucro nelle intenzioni dell’utente. Mi viene anche in mente la pubblicità contro i film illegali che appare all’inizio dei DVD

di

In Spagna, un giudice del tribunale di Santander, il signor Paz Aldeco, ha assolto un utente che aveva condiviso e scambiato album musicali con altri utenti. La motivazione dell’assoluzione è che non c’è fine di lucro nelle intenzioni dell’utente.

Mi viene anche in mente la pubblicità contro i film illegali che appare all’inizio dei DVD affittati in videoteca: ruberesti mai una borsettta? ecc ecc per avvicinare il concetto di furto con l’acquisto di un film pirata: comprare film pirata è un furto!!

Ma non è vero che è un furto, perché se rubo una borsetta sottraggo l’ oggetto al legittimo proprietario, se acquisto un film pirata non porto via l’oggetto a nessuno. Quindi non si tratta di furto.

Che lo scambio di album via internet sia illegale e l’acquisto di film Pirati un furto, sono stati i due più ipocriti e sofistici discorsi che in questi anni hanno sporcato l’etere e la nostra cultura. Finalmente in Spagna è stato fatto un promo passo.

I Video di Soundsblog