Tony Iommi e Brian May: un disco insieme per i chitarristi di Black Sabbath e Queen?

Il chitarrista dei Black Sabbath e quello dei Queen potrebbero collaborare per un album di riff…

Per gli amanti del rock sarebbe una collaborazione da sogno: Tony Iommi e Brian May, chitarristi dei Black Sabbath e Queen, starebbero lavorando ad un ‘progetto segreto’ ancora avvolto nel mistero.
La notizia è venuta a galla in maniera poco convenzionale: sulla rivista inglese Kerrang! ogni settimana vengono poste domande ad un musicista da altri musicisti – questa volta è toccato a Brian May, ed una domanda sibillina è arrivata da Tony Iommi: “Quando ci metteremo al lavoro insieme per quell’album di riff? Sai di cosa sto parlando…”. Il chitarrista dei Queen ha risposto così:

“Sì, so di cosa stai parlando, e non vedo l’ora di farlo. Il disco di cui parli doveva essere un segreto, ma penso che adesso tu abbia svelato il progetto!”

Brian ha poi spiegato a Kerrang che qualche tempo fa, visitando gli studi di registrazione di Tony, era rimasto colpito dalla quantità di riff inutilizzati che aveva composto il chitarrista dei Black Sabbath.

“Ho pensato che sarebbe stato grandioso farne una compilation, creare un qualcosa di multimediale in cui la gente potesse sfruttare quei riff e costruirci intorno le proprie canzoni. Insomma, scrivere canzoni nuove a casa propria, con Tony Iommi alla chitarra!”

Non si hanno altri dettagli sulla collaborazione (o su come si potrebbe sviluppare questo fantomatico progetto multimediale), ma i due nomi insieme bastano a far sognare milioni di fan.

I due, comunque, avevano già collaborato in passato, sul disco ‘Iommi’ del 2000: un disco solista di Tony in cui comparivano tantissimi musicisti, da Henry Rollins a Phil Anselmo, Serj Tankian e Peter Steele, e Brian May aveva contribuito con la sua chitarra su ben due canzoni (cantane da Dave Grohl e Ian Astbury). E ovviamente, nel 1992 Tony Iommi partecipò al Freddie Mercury Tribute…

Foto | © Getty Images