Justin Bieber critica star come Miley Cyrus, Demi Lovato ed i Jonas Brothers

“Mi piace molto l’hip-hop. Sono felice che la comunità hip-hop mi abbia accolto fra di loro. Credo che dipenda dal fatto che non sono entrato nel meccanismo della Disney. Non sono diventato sfigato, ma ho cercato di rimanere cool e ricercato” Ecco quanto dichiarato dal nuovo fenomeno pop Justin Bieber. A quanto pare deve aver


“Mi piace molto l’hip-hop. Sono felice che la comunità hip-hop mi abbia accolto fra di loro. Credo che dipenda dal fatto che non sono entrato nel meccanismo della Disney. Non sono diventato sfigato, ma ho cercato di rimanere cool e ricercato”

Ecco quanto dichiarato dal nuovo fenomeno pop Justin Bieber. A quanto pare deve aver imparato in fretta il meccanismo crudo, duro, subdolo ed anche antipatico dello spettacolo: riuscire infatti a far parlare di se grazie alle proprie esternazioni scottanti sul conto dei “nemici discografici” serve ad accendere quel tanto di conflitto mediatico utile a vendere più dischi.

Quindi personaggi come Miley Cyrus, Demi Lovato e i Jonas Brothers sarebbero così “sfigati” da non guadagnarsi la sua simpatia. Lui vorrebbe seguire le orme di altre baby-star come Justin Timberlake ed Usher:

“Faccio riferimento a personaggi come Usher e Justin Timberlake, che da star bambini sono cresciuti e sono diventati quello che sono ora. Mi ispiro a loro per capire cosa fare e cosa non fare”.

Il punto è il seguente: Usher e Justin Timberlake, quando erano bambini prodigio, alzavano questa specie di polveroni pur di attirare l’attenzione? No. Se quindi si vuole ripercorrere la loro stessa carriera non è forse meglio pensare a farsi valere in base al talento artistico anzichè pensare a dichiarare queste affermazioni da gossip spicciolo ed anche antipatico visto che ad esplicitarle è praticamente un bambino che è inoltre si è da poco affacciato al mondo dello spettacolo? Piccole serpi crescono. Chissà da chi hanno imparato!

Ultime notizie su Justin Bieber

Tutto su Justin Bieber →