Led Zeppelin: compaiono in rete rarissime registrazioni live

Quanto i Led Zeppelin fossero una band assolutamente imperdibile dal vivo, venne celebrato in quello che è poi diventato uno dei film musicali più noti. “The Song Remains the Same” fu un evento: il concerto al Madison Square Garden del 1973 lasciò il segno. L’album omonimo fu per ben quattro volte disco di platino e

Quanto i Led Zeppelin fossero una band assolutamente imperdibile dal vivo, venne celebrato in quello che è poi diventato uno dei film musicali più noti. “The Song Remains the Same” fu un evento: il concerto al Madison Square Garden del 1973 lasciò il segno. L’album omonimo fu per ben quattro volte disco di platino e i 15 minuti di assolo di batteria di John ‘Bonzo’ Bonham su “Moby Dick” sono ancora uno dei momenti di culto dell’intera storia del Rock.

La loro carriera era iniziata però quasi cinque anni prima, con l’uscita di “Led Zeppelin” nel gennaio del 1969. Un lavoro fondamentale per capire quanto tra i gruppi inglesi, il blues fosse materia di studio e motivo di esaltazione. “Led Zeppelin” era stato ultimato l’anno precedente agli Olympic Studios di Londra e, subito dopo, superando le numerose fobie di Page, i quattro erano andati a suonare negli Stati Uniti.

Un tour di 34 date, da cui arrivano queste registrazioni finora inedite, catturate alla “Gonzaga University” di Spokane (Washington) il 30 dicembre del 1968. Sono solo due brani (“Dazed And Confused” e “How Many More Times”) e la registrazione, come potete immaginare, non è delle migliori. Ma c’è poco da fare gli schizzinosi quando ci si imbatte in del materiale leggendario. Trovate i file dopo il salto.