Nicola Conte: “X-Factor è la morte della musica”

Il barese Nicola Conte, uno dei massimi rappresentanti mondiali della musica acid jazz (una miscela esplosiva di jazz, elettronica e ritmi afro-cubani), nel corso di un’intervista concessa ai redattori del portale Affaritaliani ha sommato la sua voce a quella di chi, in passato così come adesso, reputa inutile e persino dannosa la logica dei talent


Il barese Nicola Conte, uno dei massimi rappresentanti mondiali della musica acid jazz (una miscela esplosiva di jazz, elettronica e ritmi afro-cubani), nel corso di un’intervista concessa ai redattori del portale Affaritaliani ha sommato la sua voce a quella di chi, in passato così come adesso, reputa inutile e persino dannosa la logica dei talent show, specie considerando la forte presa che questi ultimi riescono ad avere sulle giovani generazioni:

“X Factor è la morte della musica, ed è offensivo per gli artisti. Il jazz è ritenuto poco vendibile, quindi nessuna tv investirebbe su un progetto del genere. Meglio così.”

E voi, la pensate come Conte (o come D’Alessio) o siete di tutt’altro avviso? Orsù, subito dopo la pausa c’è una bianca lavagna che non vede l’ora di conoscere il vostro parere al riguardo.

I Video di Blogo

Francesco Guccini e Mauro Pagani per l’album “Note di viaggio – Capitolo 2” (intervista)

Ultime notizie su Amici di Maria De Filippi

Tutto su Amici di Maria De Filippi →