Guns n’ Roses: Axl fa attendere quasi tre ore i fan per il concerto in Cile

Axl Rose é sempre stato un personaggio dispettoso, e nel corso del suo tour in Sud America ha dato sfoggio del suo ben noto caratteraccio. Da brava star, ancora una volta, ha sfiancato con un’ attesa di ben tre ore il pubblico di 15.000 fan assiepati sotto il palco del Movistar Arena di Santiago, in

Axl Rose é sempre stato un personaggio dispettoso, e nel corso del suo tour in Sud America ha dato sfoggio del suo ben noto caratteraccio. Da brava star, ancora una volta, ha sfiancato con un’ attesa di ben tre ore il pubblico di 15.000 fan assiepati sotto il palco del Movistar Arena di Santiago, in Cile. Era già capitato in Uruguay, e a San Paolo del Brasile, quando uno show del gruppo metal organizzato per pochi intimi, è stato annullato dopo oltre quattro ore di attesa.

Il live era previsto per le 11.00 di ieri sera ma Axl é atterrato con il suo aereo privato in Cile, con tutta calma, alle 11.20. Sebastian Bach, ex frontman degli Skid Row e amico di Axl, che doveva fare la sua esibizione prima del concerto dei Guns n’ Roses ha allungato la sua performance sopportando il malcontento dei fan che attendevano con impazienza l’arrivo del musicista americano assieme alla band. Il live dei Guns n’ Roses ha subito un ritardo di ben due ore e mezza ed é iniziato alle 2.47 della notte.

Il pubblico si é esaltato all’ascolto dei brani classici del gruppo e si é mostrato leggermente indifferente ai brani pesenti nell’ultimo album “Chinese Democracy” pubblicato nel 2008. Rose, dal canto suo, si é cambiato sette volte d’abito (dalla giacca nera, alla camicia a quadri, alla fascia sulla fronte) e ha cantato con una voce piuttosto deteriorata dagli anni e da una vita di eccessi, ma con grande impegno e talento ha tirato fuori tutta la sua grinta e intonato brani che hanno segnato un’epoca.

Via | PuroShow
Foto | George Chin

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo