John Lennon in un nuovo spot tv, fan in rivolta contro Yoko Ono

Ci risiamo: John Lennon è protagonista di uno spot pubblicitario, nonostante sia scomparso da 30 anni. I fans del compianto ex Beatles gridano allo scandalo, e se la prendono con la compagna di vita nonché odiatissimo bersaglio della community; io ve lo racconto sulle pagine di SoundsBlog e chiedo il vostro parere. Vi sembra un

di piero

Ci risiamo: John Lennon è protagonista di uno spot pubblicitario, nonostante sia scomparso da 30 anni. I fans del compianto ex Beatles gridano allo scandalo, e se la prendono con la compagna di vita nonché odiatissimo bersaglio della community; io ve lo racconto sulle pagine di SoundsBlog e chiedo il vostro parere.

Vi sembra un film già visto, per caso? Avete ragione…più o meno la stessa cosa è accaduta a fine 2008, per la pubblicità di One Laptop per Child. Riaccade oggi e sa tanto di dejavù, ma a ben vedere qualche variazione sul tema c’è.

All’epoca fu per una buona causa, si disse. Per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla spinosa questione dell’istruzione da garantire ai bambini di ogni latitudine. Stavolta invece il compianto Lennon sponsorizza una macchina utilitaria francese. Ouch! Fulmini e saette piombano sul capo della perfida e senza cuore Yoko Ono, la responsabile dello scempio. E a difenderla scende in campo la prole….

In questi giorni sta circolando sui teleschermi inglesi lo spot della Citroen DS3 che potete ammirare qua in basso. John spiega agli spettatori (in un filmato d’epoca) che è inutile copiare il passato, la nostalgia non porta lontano e l’ispirazione retro-attiva non è per niente rock’n’roll. Secondo lui bisogna invece guardare al futuro, inventare nuove cose…et voilà, appare l’automobile scintillante.

Da quando è onair la reclame ha fatto imbestialire i fan dei Fab Four, che hanno -una volta ancora- dato della sciacalla a Yoko Ono rea di aver autorizzato lo sfruttamento del defunto compagno per gonfiare il conto in banca.

Insulti in siti e forum, petizioni, inviti a vergognarsi…chi più ne ha più ne metta. A quel punto è intervenuto Sean Lennon, il figlio della coppia, che ha invece provato a smontare il caso (via Twitter) buttandola sul sentimentale:

“Mia madre non lo ha fatto certo per soldi, ci mancherebbe! E’ soltanto un omaggio a papà, un’iniziativa mirata a mantenere vivo il suo ricordo nel mondo”.

Ci credete? Basterà tanto a raffreddare gli animi? Io ho qualche dubbio al riguardo…

Vi rifaccio infine la stessa domanda di due anni fa: cosa ne pensate? Vi pare giusto utilizzare l’immagine di un morto a fini promozionali? E’ eticamente accettabile? Oppure bollate l’episodio come un macabro tentativo di batter cassa?

P.S. Per la cronaca, la medesima operazione è stata fatta con Marilyn Monroe, altra celebrity passata a miglior vita che continua a tirare molto in pubblicità. Cliccate qui per il suo spot.