Billy Corgan (The Smashing Pumpkins) a ruota libera sugli anni difficili e sullo pseudo-amore per Jessica Simpson

Il torreggiante Billy Corgan ha rilasciato una lunga intervista a Rolling Stone spaziando fra un vasto ventaglio di argomenti, fra cui gli ultimi 10 anni della sua vita, talmente duri e pieni di problemi da fargli pensare anche al suicidio: «Ci sono molti giorni nei quali ti senti dimenticato» ha dichiarato Billy rimarcato da un

Il torreggiante Billy Corgan ha rilasciato una lunga intervista a Rolling Stone spaziando fra un vasto ventaglio di argomenti, fra cui gli ultimi 10 anni della sua vita, talmente duri e pieni di problemi da fargli pensare anche al suicidio:

«Ci sono molti giorni nei quali ti senti dimenticato» ha dichiarato Billy rimarcato da un commento piuttosto duro dell’intervistatore: «Per Corgan ci sono state molti mattine nelle quali si svegliava davanti alla scelta ‘vai a fare colazione oppure suicidati’».

Billy rivela alcuni retroscena sullo scioglimento degli Smashing Pumpkins:

«Piuttosto che sciogliere la band, avrei licenziato James Iha. Avrei solo dovuto dire a Jimmy Chamberlin: ‘Vai in una clinica di riabilitazione e continueremo, e James lo mandiamo via’. Invece mi sono dato la zappa sui piedi per James, perché pensavo fosse un amico»

Ci chiediamo quanto questi problemi intestini, che sicuramente possono intaccare la “forma” e quindi l’apparenza della band, abbiano realmente influenzato la sostanza: sin dall’inizio, infatti, ci sono fortissimi sospetti che i membri degli Smashing Pumpkins siano solo figuranti al servizio di Billy Corgan, unica vera anima della band. Billy continua poi parlando dei suoi critici: (subito dopo la pausa).

«Sono degno di essere incluso in una conversazione sui migliori artisti del mondo? La mia risposta è sì, lo sono. Sono stato produttivo per lungo tempo, e nonostante quello che qualcuno vorrebbe portarmi via, sono influente. Lo sono. Quindi tutti i Pitchfork del mondo possono provare a togliermi ogni grammo di dignità, ma io faccio parte dei migliori»

In questo caso diciamo che se tornasse a dimostrare quanto vale (tantissimo), potremmo sicuramente dargli ragione. Di certo un pizzico di arroganza e superbia c’è, come c’è sempre stata anche in passato: ricordiamo una vecchia puntata dell’Howard Stern Show del 1999, quando Corgan aveva accusato i suoi fan di non comprare Adore perché non volevano supportarlo nell’aver fatto qualcosa di diverso (forse non pensando che Adore, per quanto oggettivamente buono, non merita nemmeno di lustrare le scarpe ai sui prececessore Mellon Collie and the Infinite Sadness e Siamese Dream).

Conclude poi commentando la sospetta tresca con Jessica Simpson:

«Se vi dico ‘oh, siamo solo amici’ allora voi capite ‘sono usciti, lui l’ha lasciata o lei ha lasciato lui… che è successo?’. Invece non è nulla di tutto ciò. Certe volte le persone hanno semplicemente piacere di frequentarsi, e da ciò vengono fuori buone cose. Il mio obiettivo nella vita è amare chiunque valga la pena di essere amato, e credo che se le persone conoscessero Jessica come la conosco io, anche loro vorrebbero amarla come faccio io. È molto semplice»

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Billy Corgan

Tutto su Billy Corgan →