Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag the kooks

The Kooks: "Junk of the Heart", arriva il terzo album. Primo singolo "Is it me"

pubblicato da Madkid


[Immagine via | Kooks official Fb ]

Si può avere la fama di ‘reduci’ a meno di 30 anni? E’ difficile ma non impossibile, non se giochi a fare la indiestar sregolata e hai una band di successo chiamata The Kooks.

Il gruppo capitanato da Luke Pritchard (classe 1985, per dire) deve ancora pubblicare il terzo album, è sulla scena da pochi anni; eppure ha tanti e tali trascorsi da trasformare una release in tribolato ‘evento’. Arriverà nei negozi d’oltremanica il 12 settembre Junk of the Heart…e fa notizia, dati i trascorsi: litigi interni, pericolose dipendenze, cambi di formazione.

Tanta turbolenza porterà almeno degni frutti? Val la pena seguirli? A giudicare dal primo singolo in rampa di lancio direi…ni. Son passati tre anni da Konk e l’opinione sui Kooks rimane la stessa, per quanto mi riguarda: canzone carina ma uguale a tante altre, loro e di altri. Tipico sound indie (tanto)pop/(poco)rock, musica che va bene passata alla radio ma che certo non lascia questo gran segno. A seguire trovate cover & tracklist dell’album -il primo senza il bassista Max Rafferty, alle prese con problemi di droga e poi impegnato in altro progetto- più l’audio del singolo. A casa loro partirà il toto-scommesse su una nuova #1 in classifica, qua da noi la storia cambia ma…metti mai. E chi vuol goderseli dal vivo cominci ad organizzarsi, la band farà tappa a Milano @ Alcatraz il 27 ottobre nell’ambito di un tour europeo.

Continua a leggere: The Kooks: "Junk of the Heart", arriva il terzo album. Primo singolo "Is it me"

....
condividi 1 Commenti

Haiti: all'asta gli strumenti dei grandi della musica

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

DamonAlbarnOxfam

Ce la stanno mettendo tutta per dare una mano e sensibilizzare anche il mondo della musica. Tra concerti di beneficenza e brani scritti per l’occasione, tutti i più grandi -e generosi- musicisti si stanno attivando per contribuire agli aiuti necessari dopo il tremendo terremoto che ha colpito Haiti.

Uno dei modi più immediati per raccogliere fondi è quello delle aste. Facendo leva sul collezionismo e sulla devozione dei fan, mettere in vendita uno strumento garantisce un ricavo notevole e rapido che può essere immediatamente devoluto per la causa. Hanno iniziato i Mogwai con il piano usato nel tour mondiale 2006-2007. Ora arrivano moltissimi altri musicisti con la stessa -nobile- idea.

C’è la Fender Stratocaster suonata da Alex Turner nel video di “I Bet You Look Good On The Dancefloor” degli Arctic Monkeys, la giacca di Chris Martin del tour di “Viva La Vida” autografata da tutti i membri dei Coldplay, una rara drum machine della Roland donata dai Chemical Brothers. Una chitarra acustica autografata dai The Kooks, una coppia di Technics SL-1200 Mk di DJ Shadow. Artwork autografati di Mika e dei Pearl Jam e moltissime altre memorabilia.

Continua a leggere: Haiti: all'asta gli strumenti dei grandi della musica

....
condividi 0 Commenti

I-DaY Milano Urban Festival: il 30 agosto sul palco Oasis, Kooks e Kasabian

pubblicato da Madkid


Quest’ anno Milano ospiterà un Festival estivo nuovo di zecca: il 30 di agosto nel capoluogo lombardo si svolgerà la prima edizione dell’ I-Day Milano–Urban Festival, nato dalle ceneri dei gloriosi Independent Days bolognesi, che si preannuncia come una lunga giornata di musica rock.

Headliner saranno gli Oasis dei Gallagher Bros, nella loro unica apparizione estiva italiana. A fargli compagnia sul palco allestito nell’Arena concerti della Fiera di Mi-Rho saliranno anche i Kooks ed i Kasabian. Un affare tutto britannico a quanto pare!

Sono annunciate altre (per ora misteriose) guest-stars, ve le comunicheremo quando saranno rese note. I biglietti per l’ I-Day Fest sono in vendita da oggi su TicketOne ed altri circuiti convenzionati, ad un prezzo di 40 euro + diritti di prevendita. Cifra abbastanza onesta viste la qualità della line-up e la media dei prezzi per eventi di questo tipo, no?

....
condividi 6 Commenti

Festivalbar 2008 Compilation Rossa. Scegli la Migliore!/ 2

pubblicato da Kaos

sfida

Le prime votazioni relative ai cinque artisti in sfida per il primo turno della compilation blu di Festivalbar vedono la vittoria dei Coldplay con Violet Hill. Oggi ecco la seconda sfida con i prossimi cinque pezzi. Cliccando sull’immagine di copertina del post o qui, solo se iscritti (ecco il form di registrazione) potrete decidere quale brano tra questi cinque (in rigoroso ordine di tracklist) è il vostro preferito dell’estate 2008.

Oggi si batteranno Amy Winehouse, Caparezza, The Kooks, Subsonica e Finley. Via al voto!

....
condividi 1 Commenti

È Shine on il secondo singolo dei Kooks

pubblicato da Lollodj

Ecco che con il sole di giugno arriva a bomba il nuovo singolo dei Kooks, il secondo estratto dall’album Konk. Si tratta di Shine on, uno dei brani più romantici dell’album. Una dolce rock-ballad perfetta per allietare gli amori estivi, quelli che nascono in spiaggia sotto la luna, e che spesso durano giusto il tempo di una canzone.

....
condividi 2 Commenti

Recensione: "Konk" - The Kooks

pubblicato da Madkid

Il 14 aprile Virgin-Emi ha rilasciato in Italia “Konk”, nuovo album degli inglesi The Kooks. I 4 giovanissimi di Brighton sono giunti alle forche caudine rappresentate dal secondo disco, chiamati a confermare o disperdere l’enorme successo di Inside In/Inside Out che nella sola Inghilterra ha venduto più di un milione di copie proiettandoli nel firmamento delle stelle dell’indie pop/rock britannico, assieme a gente come Arctic Monkeys e Babyshambles.

Stasera la band capitanata da Luke Pritchard suonerà vecchi e nuovi successi a Milano, ai Magazzini Generali. A seguire la nostra recensione di Konk.

Continua a leggere: Recensione: "Konk" - The Kooks

....
condividi 6 Commenti

Il ritorno degli inglesi The Kooks

pubblicato da Madkid

Gli inglesi The Kooks stanno per tornare con il secondo album di studio intitolato “Konk” , che vedrà la luce il 14 aprile per la Virgin. Il video che potete gustarvi in fondo al post è quello del singolo di traino “Always Where I Need To Be”, girato a New York e disponibile sia in formato classico che digitale dal 31 marzo.

Dunque la band di giovanissimi di Brighton ha definitivamente superato il momento di crisi che ha rischiato di farli sciogliere dopo il successo dell’album d’esordio “Inside In/Inside Out”, che ha venduto oltre un milione di copie nel solo Regno Unito ed è valso 2 nominations agli ultimi Brit Awards. E si prepara a bissare l’esperienza.

Lo stile della band pare il solito a giudicare dal primo singolo: pop-rock adolescenziale che strizza l’occhio ai giovanissimi ( immagine e look dei componenti fanno la loro parte) ma ammicca anche ad una platea più eterogenea, specie attraverso l’airplay radiofonico.

Continua a leggere: Il ritorno degli inglesi The Kooks

....
condividi 1 Commenti

La notizia dell'anno: I Kooks sull'orlo dello scioglimento

pubblicato da Lollodj

Quale sarà la notizia dell’anno? La reunion dei Zeppelin? La fine del music business? Il tour delle Spice Girls? Macchè… ve li ricordate i Kooks? Quel gruppo indie pop britannico che nel 2006 con l’album d’esordio Indide In/Inside Out ci ha fatto ballare con un paio di hit radiofoniche; se non ricordo male passarono anche dal Festivalbar. Età media vent’anni.

Ebbene, a quanto pare un tremendo fato stava per abbattersi sul gruppo, quando Mike Rafferty, il bassista, si è allontanato temporaneamente dalla band per motivi di salute. Solo ora il cantante Luke Pritchard riesce a parlare, con la solennità che nemmeno il portavoce dei Pink Floyd:

se Max avesse deciso si non tornare, avremmo detto: ok, prendiamo ognuno la propria strada. Suoniamo bene solo quando stiamo bene insieme, quando le nostre diverse personalità vengono a galla. Quando Max si è allontanato, abbiamo pensato ‘è il momento di dire stop’. E’ stato il nostro primo pensiero, ma alla fine della giornata invece eravamo più uniti che mai. Abbiamo passato uno dei peggiori momenti che una band possa attraversare.

Continua a leggere: La notizia dell'anno: I Kooks sull'orlo dello scioglimento

....
condividi 1 Commenti

(Behind) Closed Door: strano posto gli ascensori

pubblicato da maxreali

Strano posto gli ascensori, almeno quelli che stazionano nella zona di 3VOOR12. Il magazine olandese ha trovato infatti una nuova dimensione per i concerti: l’ascensore. Ti può capitare di incrontare ad esempio la dolce compagnia Kate Jackson che intona le canzoni dei suoi The Long Blondes (vedi video sopra), oppure i The Kooks che intonano Crazy di Gnarls Barkley o ancora la splendida voce e l’eclettico pop di Frida Hyvönen. Qui trovate la pagina Youtube di 3VOOR12 dove trovate altri video della serie. Strano posto davvero l’ascensore, almeno in Olanda….

....
condividi 0 Commenti