Sanremo 2013, Almamegretta: "Non dobbiamo essere snob"

UPDATE: Ci ha contattato l'AreaLive (management degli Almamegretta) per precisare che "Raiz non ha mai fatto affermazioni simili e non è assolutamente possibile la presenza della sua voce registrata durante la serata di “Sanremo Story”  come riportato erroneamente nell'intervista.

Sono la vera scommessa di Fabio Fazio e Mauro Pagani (che li ha voluti fortemente tra i Big) per la sessantatreesima stagione di Sanremo. Gli Almamegretta hanno spiegato, a Repubblica, lo spirito con cui hanno valutato la proposta della direzione musicale e artistica del Festival (Fonte Repubblica):

So bene che la tentazione, per uno che viene dall'underground, è di pensare che quello è un palco come un altro, ma so che non è vero. Non dobbiamo essere snob e rispettare la situazione. Se uno arriva lì pensando: che me ne importa tanto io vengo dalla musica vera, è sicuramente un atteggiamento sbagliato.

Tra i pezzi in gara, Mamma non lo sa:


Mi è venuto in mente dopo aver visto una meravigliosa intervista a Pasolini in cui lui raccontava della cultura popolare e della cultura di massa, dell'avvento del consumismo che ha ucciso la tradizione passata senza creare una nuova cultura adeguata a sostituire quella vecchia. Il protagonista della canzone è uno che ha abbandonato i campi per lavorare in fabbrica e che si sente dire: non c'è più lavoro c'è crisi, e ognuno deve fare la sua parte ma lui non è più in grado di tornare a lavorare i campi.

Per rispettare lo Shabbat (ossia il divieto di lavorare al sabato), nella serata del venerdì, Raiz (notoriamente di fede ebraica) presterà la propria voce registrata per riproporre Il ragazzo della via Gluck di Celentano. E' attesa la presenza del rapper Clementino per un duetto eccezionale.

  • shares
  • +1
  • Mail