Valerio Scanu dice la sua su Sanremo 2010 e sull'esclusione di Morgan

Valerio Scanu dice la sua su Sanremo 2010 e sull'esclusione di Morgan

Dopo aver ipotecato con ogni probabilità la vittoria (o comunque il podio) al sessantaduesimo Festival di Sanremo con l'annuncio del duetto con Alessandra Amoroso, Valerio Scanu si concede ai giornalisti de Il Tempo per dire la sua sull'avventura che lo vedrà a breve protagonista sul palco dell'Ariston come uno dei più giovani Big della storia della manifestazione canora:

"Paura dell'Ariston? Neanche un po'. Forse l'emozione crescerà man mano che ci avvicineremo alla data fatidica. Per il momento, però, sono tranquillo. Tra me e Alessandra non c'è rivalità, anzi siamo molto affiatati. Ho sempre pensato che, se fossi andato a Sanremo, l'avrei portata con me. E così accadrà.

L'esclusione di Morgan è stata un'esagerazione. Si possono fare degli errori ma le cavolate le fanno tutti. Secondo me si poteva tenerlo in gara. È stata una decisione presa sull'onda dell'esasperazione. E poi bisogna considerare anche il contesto in cui sono state rilasciate quelle dichiarazioni. Magari sono state un po' gonfiate. Cosa ne penso del brano di Povia su Eluana Englaro? Penso che siano fatti suoi. Povia ha trovato un suo stile, una personalità che gli consente di arrivare al pubblico. Non giudico le sue scelte artistiche. Fa quello che si sente di fare."

A questo punto non possiamo fare altro che attendere il 16 febbraio per ascoltare, assieme ai sempre più numerosi fans di Valerio Scanu, la sua "Per tutte le volte che", la canzone che trainerà subito dopo Sanremo l'album omonimo, previsto in uscita per la seconda metà di febbraio.

  • shares
  • +1
  • Mail