Lontano da me: il video e il testo del nuovo singolo di Niccolò Fabi da Ecco

"A volte basta un'autostrada, avere un pieno di benzina" queste le prime parole che aprono Lontano da me, il secondo singolo estratto da Ecco, il settimo album di Niccolò Fabi. Il cantautore che un tempo viveva sempre insieme ai suoi capelli e ne andava fiero, continua a riscoprirsi poeta regalandoci parole come gioielli che sanno di semplicità e precisione chirurgica nel descrivere il proprio io e quello di chiunque ascolti con attenzione. Poi ha anche imparato a passare dal parrucchiere, di tanto in tanto.

Il brano parla di leggerezza, di quella leggerezza che si raggiunge quando si decide di prendere una pausa da se stessi buttandosi in un'avventura o anche solo in una vacanza, magari decisa all'ultimo minuto o all'improvviso, nell'istante in cui, alla guida, ci si rende conto di avere il pieno di benzina e che l'autostrada è così incredibilmente vicina. Allora "si parte per dimenticare o per cercare un lungomare, per avere un'altra vita e per poter ricominciare".

Il video, che trovate subito dopo il salto, è stato presentato sulla pagina Facebook del cantautore, e ci mostra una serie di paesaggi e le prove di Niccolò Fabi col suo gruppo di musicisti. Così lo presenta lo stesso artista ai suoi fan:

Allora da oggi Lontano da me spedita nell'etere...Non so quanto sia eterea, difficilmente eterna...In ogni caso dopo le parole di Una buona idea un pò di colori e chilometri per raccontare un'altra faccia di Ecco...Come accompagnamento le immagini del nostro convivio musicale, come fosse il filminio di una vacanza da ricordare... Speditelo!!!!!

Ed eccovi il video di Lontano da me. Se anche voi state bene solo quando state lontani da voi o sentite il bisogno di evadere a suoi di "Na na na", questa è la canzone che fa per voi. Godetevela pensando a qualcosa da costruire o a quella cosa lì che pensavate di aver costruito, ma di cui non avete più bisogno. Si va in Provenza?

A volte basta un'autostrada avere un pieno di benzina
vedere un angelo di schiena
e un traghetto che è in partenza per un'isola siciliana
si parte per dimenticare o per cercare un lungomare
per avere un'altra vita per e per poter ricominciare

Io sto bene quando sto lontano da me
io sto bene quando sto lontano da me
io sto bene quando sto lontano da me
lontano da me
lontano da me

Dove nessuno sa chi sono e dove niente mi riguarda
dove l'ignoto ha il suo profumo
io vado incontro al mio destino seduto accanto a un finestrino
e con in tasca un passaporto e all'orizzonte un nuovo viaggio
con quella libertà speciale che ha solo l'uomo di passaggio

Io sto bene quando sto lontano da me
io sto bene quando sto lontano da me
io sto bene quando sto lontano da me
lontano da me

In un caffè di Provenza intravidi una strada
e in un mercato in Turchia mi accorsi che era la mia
perchè alla giusta distanza la vista migliora
allontanarsi è conoscersi

Io sto bene quando sto lontano da me
io sto bene quando sto lontano da me
io sto bene quando sto lontano da me

  • shares
  • +1
  • Mail