Giorgio Gaber: esce oggi un libro per ricordarlo

Giorgio Gaber moriva il giorno di Capodanno di 10 anni fa ed oggi, tra le tantissime  iniziative che lo ricordano, ci piace segnalarvi l'uscita di un nuovo libro che lo racconta da un'angolatura preferenziale e vicinissima, in quanto scritto dal suo collaboratore e coautore Sandro Luporini, scrittore e pittore viareggino che dall'inizio degli anni '60 fu legato al grande  artista milanese da una grande amicizia e da un sodalizio artistico che diede origine a quel  genere musicale che viene definito come teatro-canzone.

Oggi Sandro Luporini pubblica per i tipi di Mondadori, il volume "G - Vi racconto Gaber" un viaggio esclusivo alla scoperta dell'artista e dell'uomo visto da vicino.

Nel libro, scritto con Roberto Luporini,  ci sono le idee, i dubbi, gli aneddoti, le discussioni e le casualità che a volte hanno offerto spunto per la scrittura e dato origine ad alcune canzoni-capolavoro.

Si racconta ad esempio come è nata la famosa battuta contenuta nella celebre canzone Lo Shampoo:

“quasi quasi mi faccio uno shampoo”

o che, in La libertà:

“...volevamo dire 'libertà è spazio di incidenza', ma anche senza essere musicisti si capisce bene che una roba così non si poteva proprio cantare”.

Il libro che esce  oggi in tutte le librerie, racconta di un uomo fuori dall'ordinario che andava al mare con le Clark  e che continuava ad occuparsi del proprio lavoro  anche quando sembrava che stesse facendo altre cose.

Scrive  infatti Sandro Luporini:

“Avrebbero voluto da Giorgio e da me delle risposte. Proprio da noi che abbiamo vissuto tutta la vita nell’assoluta certezza del dubbio”.

 

  • shares
  • +1
  • Mail