Robbie Williams deve tutto al musical Grease e farebbe concerti anche pagato solo 250 sterline a show

Quanti di noi hanno visto almeno una volta nella vita Grease? Il film è uno dei miei cult, lo rivedo due volte all'anno, come minimo. E' uno dei musical che ha fatto la storia e che, oltre ad occupare un posto importante nella cinematografia di tante persone, ha un ruolo speciale anche per Robbie Williams.

Il motivo ce lo racconta lo stesso cantante, in una recente intervista. Proprio le canzoni contenute in quella pellicola rappresentano i primi passi live del cantante quando era più giovane:

E' proprio "Summer Nights", cantata dalla celebre coppia Olivia Newton John e John Travolta, ad essere stata scelta dal cantante per le sue prime performance.

"Ho passato tre anni in un pub e quella canzone risuonava continuamente nel jukebox. Da lì ho capito che avrei avuto un futuro come performer perchè ero bravissimo a mimare John Travolta e c'era anche gente disposta a pagare. Rifarei tutto"

Recentemente, Robbie ha anche ribadito il suo disinteresse per i soldi che ha guadagnato in tutti questi anni, sottolineando come la passione sia alla base del suo lavoro. Già il poter cantare dal vivo davanti a migliaia di persone è la cosa che lo gratifica maggiormente:

"Non credo che Ronaldo corra sul campo perché viene pagato 250.000 sterline a settimana. Credo che sarebbe ancora in giro, facendo esattamente la stessa cosa, se le sterline fossero solo 250. E lo stesso vale per me"

Infine, sempre al Sun, ha specificato:

"Sono molto, molto fortunato a poter fare soldi con questo. Ma non mi sono mai, mai, in verità, esibito sul palco pensando ai soldi che stavo facendo"

Robbie, se vuoi le mie coordinate bancarie non mi offendo...

  • shares
  • Mail