Bruno Mars, Unorthodox Jukebox: recensione dal web e dei lettori

Unorthodox Jukebox

E' uscito oggi Unorthodox Jukebox, il secondo album di Bruno Mars. "Locked Out of Heaven" è il primo singolo estratto dal nuovo disco lo scorso 1 ottobre 2012 e ha ricevuto critiche positive. Con lui per l'Lp ha collaborato Mark Ronson nella produzione. Ecco le sue parole in merito:

"Ci siamo incontrati a Londra e la prima cosa che mi disse fu: 'Voglio sembrare esattamente il contrario di ciò che una collaborazione tra Bruno Mars e Mark Ronson può suonare' Con questa cosa mi ha conquistato - e poi ho scoperto che è anche un talento fenomenale. Questa è la musica più progressista a cui ho lavorato. Cambierò il suono della musica"

Oltre a Ronson, tra i nomi dei produttori appaiono anche Jeff Bhasker (che ha lavorato anche in "We Are Young" dei .fun e altri pezzi di Kanye West e Beyoncé), Emile Haynie, Diplo e The Smeezingtons. Bruno Mars ha anche assicurato che all'interno di Unorthodox Jukebox ci sarà una maggiore varietà di generi musicali. In merito alla ballad "When I was your man" (che potete ascoltare qui) ha dichiarato:

"Non canterò ancora un'altra ballad così ma è nata dalle viscere - è la cosa più onesta e vera che abbia mai cantato"

Un album che comprende stili diversi da pop all'R&B con venature rock, soul e reggae

All Music Guide: E' un peccato che sia un passo indietro rispetto a Doo-Wops in molti modi: lascia le persone che hanno visto una promessa nel suo debutto a scuotere la testa per la delusione e a sperare che Mars possa risolvere i suoi sentimenti verso le donne tornando ad essere un dolce corteggiatore

The Independent (UK): Bruno Mars è un tizio talentuoso, lui è costretto ad abbassare le sue abilità riecheggiando altre vecchie glorie dei passato nel suo Unorthodox Jukebox, il cui titolo rivela il gioco

The Observer (UK): Unorthodox Jukebox, nonostante il titolo, merita il rispetto a denti stretti

The Independent on Sunday (UK): Quando non suona come un brano da un album dei Police ("Locked Out of Heaven") o una canzone di un album dei Musical Youth ("Show Me"), per lo più suona come un pezzo di un disco dei Wham! (il brano-pop "Treasure" è un esempio calzante)

Slant Magazine: Anche se non è un trionfo incondizionato, Unorthodox Jukebox è un passo avanti

Entertainment Weekly: Il suo talento nel costruire a mano piccole perfezioni pop di ogni genere è innegabile

Idolator: Come al suo debutto, Mars non è timido nel suo stile vintage, entrando nella stessa categoria di Janelle Monae e Raphael Saadiq

Pop Crush: Mars diventa spigoloso e spinge il tutto un po' di più rispetto a prima (...) Riesce a mantenere la sua reputazione immacolata, come un bravo ragazzo del pop, un bambino d'oro che può cantare come un angelo su alcune cose molto peccaminose

NyDailyNews: Le sue canzoni suonano moderne e vintage. La sua voce comunica dolcezza e bruciore in parti uguali. E il suo sguardo e il carattere cavalcano l'esotico e il terreno (...) E' un ragazzo che suona più a suo agio, e senza compromessi, per tutta la famiglia. Per perfezionare tale obiettivo, Mars sembra aver scelto un modello di ruolo scoraggiante per l'album - nientemeno che Michael Jackson.

Washington Post: Le sue canzoni nell'album si dividono in tre categorie: pezzi pop, ballad e brani su 'donne facili, spogliarelliste e ladri'

Tracklist

    1. Locked Out of Heaven
    2. Young Girls
    3. Gorilla
    4. When I Was Your Man
    5. Natalie
    6. Treasure
    7. Moonshine
    8. Money Makes Her Smile
    9. Show Me
    10. If I Knew

  • shares
  • +1
  • Mail