Vladimix Luxuria sul brano "Stanotte": "Questo invito alla transfobia, da Irama non me lo sarei aspettato"

Un passaggio della canzone "Stanotte" di Irama tra le polemiche.

Nell'album "Giovani" di Irama c'è un brano che si intitola "Stanotte". E proprio un passaggio del testo di questa canzone, è stato notato da Vladimir Luxuria che, via Twitter, ha criticato una parte del pezzo, indicato come "invito alla tranfobia".

“Voglio fare a pugni con quel trans” canta @IRAMAPLUME nel brano “Stanotte”. In questo periodo ci mancava pure la canzone che incita alla violenza. Chiedo alle radio di non mandare in onda questo invito alla #transfobia, da Irama non me lo sarei aspettato.


L'attenzione è salita sempre più, per questa annotazione da parte dell'opinionista e c'è chi ha concordato, ritenendo fuori luogo quel passaggio, e chi, invece, ha smorzato i toni smentendo questo "invito alla transfobia".

Sempre attraverso i social, hanno anche riportato una vecchia intervista del cantante, rilasciata a Rolling Stone, nella quale smentiva categoricamente qualsiasi polemica relativa alla frase incriminata:

Non sono omofobo. In quella canzone dico “Fare a pugni con quel trans”. Questa cosa ha scatenato una piccola polemica che mi fa molto sorridere. Ci sono uomini, ci sono donne, ci sono transessuali e trovo davvero ridicolo chi pensa che io sia omofobo. Non ho nulla a che vedere con l’omofobia. Anzi, è una cosa schifosa. Semplicemente ho litigato con quella persona e l’ho raccontato in un testo.

  • shares
  • Mail