C'è da fare: la canzone per Genova diventa un concerto benefico?

Paolo Kessisoglu ha chiesto alla Regione Ligura l'organizzazione di un concerto evento dedicato a Genova con ospiti gli artisti che hanno partecipato al brano C'è da fare.

C'è da fare, la canzone creata per volere di Paolo Kessisoglu alla luce della tragedia del Ponte Morandi di Genova, crollato lo scorso agosto, potrebbe trasformarsi in un live benefico.

A rivelarlo è Il Secolo XIX, che racconta di come Kessisoglu si sia messo di recente in contatto con il Comune di Genova e la Regione Liguria per dare vita ad un grande evento live per raccogliere fondi a favore del capoluogo ligure.

Il pezzo, vi ricordiamo, è stato registrato da Kessisoglu insieme a ben altri 25 artisti, fra cui alcune tra le migliori voci del panorama musicale italiano. On ordine alfabetico, ad aver partecipato al progetto (e, di conseguenza, invitati al concerto) Annalisa, Arisa, Boosta, Fiorella Mannoia, Gianni Morandi, Gino Paoli, Giorgia, Giuliano Sangiorgi, Ivano Fossati, Izi, J-Ax, Joan Thiele, Lo Stato Sociale, Luca Carboni, Malika Ayane, Mario Biondi, Massimo Ranieri, Mauro Pagani, Max Gazze’, Nek, Nina Zilli, Nitro, Raphael Gualazzi, Ron e Simona Molinari.

In base alle informazioni a nostra disposizione, l'ideale concerto evento per Genova non ha ancora una data e luogo di svolgimento ufficiali. Anche la disponibilità degli artisti è tutta da definire. La proposta sarebbe stata lanciata alla presentazione della canzone nella sede della Regione Liguria.

  • shares
  • +1
  • Mail