Franco 126 feat. Tommaso Paradiso, Stanza singola è il nuovo singolo (Testo e Audio)

Il nuovo singolo di Franco 126, terzo estratto dal suo primo album da solista.

Dal 18 gennaio 2019, è disponibile il nuovo singolo di Franco 126 che si intitola Stanza singola e che vede la partecipazione di Tommaso Paradiso, leader dei Thegiornalisti.

Stanza singola è il terzo singolo estratto dall'omonimo album di Franco 126, il suo primo lavoro discografico da solista, che sarà pubblicato il prossimo 25 gennaio.

Dall'album Stanza singola, sono già stati estratti i singoli Frigobar e Ieri l'altro. Il rapper romano, recentemente, ha già comunicato anche la tracklist definitiva del suo album.

Di seguito, trovate il testo di Stanza singola; cliccando sulla foto in alto, invece, potete ascoltare il brano.

Franco 126 feat. Tommaso Paradiso - Stanza singola: il testo

Bevevamo controvoglia liquore al sambuco
E io mettevo troppa salsa agrodolce sui noodles
E coprivamo coi calzini l'allarme antifumo
Stanza singola numero 2, eh
E passavamo le giornate a mangiare sul letto
E dormivano stesi in mezzo a briciole di Kellogg's
Noi sotto i raggi di un ombrello piegato dal vento
Troppo piccolo per starci in due.

Ti direi che sono qua per caso
Ma tanto lo sappiamo tutti e due
E quando metto il caffè sopra al fuoco
Faccio ancora la moka per due.

E confondevo il mio respiro con il tuo, con il tuo
Il mio sorriso con il tuo, con il tuo
Io che aspettavo e non me l'aspettavo
Stammi vicino e tienimi lontano
E confondevo il mio respiro con il tuo, con il tuo
Il mio sorriso con il tuo, con il tuo
Io che aspettavo e non me l'aspettavo
Stammi vicino e tienimi lontano.

Lo capivo dai dettagli
Da come guidavi
Da come tenevi la spesa
Da come giravi per casa nuda
Da cosa ordinavi per cena
Lo capivo dagli sguardi
Dai piedi gelati
Da come fissavi la luna
Lo capivo ogni momento
E lo capisco ancora adesso
Soltanto ci ha detto sfortuna,
Soltanto ci ha detto sfortuna,
Soltanto ci ha detto.

Ti direi che sono qua per caso
Ma tanto lo sappiamo tutti e due
E quando metto il caffè sopra al fuoco
Faccio ancora la moka per due.

E confondevo il mio respiro con il tuo, con il tuo
Il mio sorriso con il tuo, con il tuo
Io che aspettavo e non me l'aspettavo
Stammi vicino e tienimi lontano
E confondevo il mio respiro con il tuo, con il tuo
Il mio sorriso con il tuo, con il tuo
Io che aspettavo e non me l'aspettavo
Stammi vicino e tienimi lontano.

  • shares
  • Mail