Sanremo Giovani, la Rai si esprime sul caso Ciriaco ed Einar: "A lavoro sulle presunte irregolarità dei brani"

Dopo le accuse di plagio e di diffusione anticipata a due artisti in gara, la Rai interviene con un comunicato per mettere a tacere le polemiche.

Novità in casa Sanremo. Dopo le indiscrezioni circa l'irregolarità di brani proposti in gara da due tra i cantanti che parteciparanno al concorso di Sanremo Giovani, l'Organizzazione del Festival, la Direzione di Rai 1, il direttore artistico della kermesse Claudio Baglioni e l'Ufficio Legale aziendale hanno avviato le dovute verifiche al fine di valutare se ci siano gli estremi per l'espulsione dalla gara degli artisti incriminati, ovvero Laura Ciriaco ed Einar. A sottolinearlo un comunicato ufficiale dell'azienda.

Della prima, volto dell'ultima edizione di The Voice of Italy, è finita sotto la lente di ingrandimento la canzone L'inizio, ritenuta un plagio di I won't give up di Jason Mraz. Nel caso in cui le analisi dei tecnici musicali della Rai certificassero la perfetta sovrapponibilità dei due pezzi, la Ciriaco verrebbe estromessa dalla competizione in quanto esecutrice di un brano non originale.

Diverso il caso di Einar Ortiz, allievo della scorsa edizione di Amici, il cui pezzo Centomila volte sarebbe già stato eseguito prima dell'iscrizione al concorso, le cui entry devono invece risultare inedite; tuttavia, a seguito dei primi controlli in relazione all'ultima presunta irregolarità, i tecnici non avrebbero individuato "l'avvenuta diffusione del brano".

  • shares
  • +1
  • Mail