Rkomi, Non ho mai avuto la mia età è il nuovo singolo (Testo e Video)

Il testo e il video del nuovo singolo del rapper milanese.

Non ho mai avuto la mia età è il nuovo singolo di Rkomi, il rapper milanese reduce dalla recentissima pubblicazione dell'EP Ossigeno, accompagnato anche dalla pubblicazione di un libro.

Questo nuovo singolo è il frutto di una collaborazione con la Ubisoft che ha chiesto a Rkomi di sponsorizzare il nuovo gioco Assassin’s Creed Odyssey. Il singolo è stato rilasciato lo scorso 4 ottobre mentre il video è stato pubblicato lo scorso 19 ottobre.

La canzone è stata prodotta da Shablo e Junior K.

Ricordiamo che Rkomi, dopo il successo dell'album d'esordio Io in terra, pubblicherà un nuovo album di inediti nel 2019.

Di seguito, trovate il testo di Non ho mai avuto la mia età. Cliccando sulla foto in alto, potete vedere il video.

Rkomi - Non ho mai avuto la mia età: il testo

Rkomi come Bayek,
Parlano le stelle,
Ti tremano le mani,
Stai perdendo il controller
Luce per le strade,
In corsa per il bene,
Le coordinate giuste per aggiustare le cose
Per il bene, bene o male salto le acque
Ti vesti più di occhio
Per sport non ho mai fatto neanche sport,
La media di un alieno ha le ali, ovvio
Un alieno in un alieno fa diciotto
La voce per un Medjay
La spada con cui ferirei
Nel deserto però è un bene stare per i miei
Altair nel disordine il nuovo eletto
Una bugia mi riporta da dove vengo
Non ho mai avuto la mia età, mi guardi storto
Come Dio mi do una lira, come uomo mi do il mondo
Al fine di sorridere so uccidere e soffrire
E mi sentivo Dorian come un orfano nel globo.

E io mama, corro nella notte
Mama, cambierò le cose
Mama, spalanca la finestra
Mama
E io mama, corro nella notte
Mama, cambiano le cose
Mama, non perdere la testa
Mama.

Ho un amico come te,
Che mi guarda le spa',
Che mi dice che sba',
Che mi riporta a casa
Hai fatto una nuova fi',
Il mondo è una pallina e gira intorno a un tot di bugie
Puoi farne a meno tu,
E non sono così solo quando guardo le mie mani
Vedo un mare di cose su cui riflettere
Oasi da cui dipendere
E non sono così solo
Solo se ricordo cosa ho da perdere
Mi sono preso anche del tempo
Poi la febbre
Per gennaio il temporale pare abbia avuto la meglio
Meglio, visto come la vedo
Mi sono portato il buio per corrompere le stelle.

E io mama, corro nella notte
Mama, cambierò le cose
Mama, spalanca la finestra
Mama
E io mama, corro nella notte
Mama, cambiano le cose
Mama, non perdere la testa
Mama.

E non lo ammetti
Due stelle nella tasca come esche
Di nascosto
Se c'è luce me la porterò con me
Nell'ombra
Ho due stelle nella tasca come esche
Di nascosto
Se c'è luce me la porterò con me
Nell'ombra.

E io mama, corro nella notte
Mama, cambierò le cose
Mama, spalanca la finestra
Mama
E io mama, corro nella notte
Mama, cambiano le cose
Mama, non perdere la testa
Mama.

Rkomi come Bayek,
Parlano le stelle,
Rkomi come Bayek,
Parlano le stelle.

  • shares
  • +1
  • Mail