Ultimo, Cascare nei tuoi occhi: testo e video ufficiale

L'annuncio social del giovane cantautore romano: dal 14 settembre in radio

Ecco il video ufficiale di Cascare nei tuoi occhi, il nuovo singolo di Ultimo.

Ultimo ha scelto il nuovo singolo tratto dal disco Peter Pan. Si tratta di Cascare nei tuoi occhi. Il brano sarà lanciato nelle radio a partire da venerdì 14 settembre. In quella stessa data sarà diffuso anche il videoclip ufficiale. In fondo al post il testo della canzone, in apertura l'audio.

Venerdì 14 Settembre uscirà in radio ‘Cascare nei tuoi occhi’ insieme al video ufficiale!?

Un post condiviso da Ultimo (@ultimopeterpan) in data: Ago 26, 2018 at 4:12 PDT

Cascare nei tuoi occhi | Ultimo: testo

Ehi, vorrei conoscerti quando è mattina
Dirti la sera: Ti prego, spegni la luce
Vorrei svegliare con te il mio vicino
Per il casino e non dargli mai pace

Ma non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, hm

Vorrei lasciare sul tuo comodino
Un caffè caldo per ogni mattina
Vedere che ti svegli d'improvvise, poi
Chiudi gli occhi e fingi di dormire

E non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, hm

Ma poi mi parli dei tuoi drammi
E dei tuoi genitori
Che sono assenti e non li vedi
Da anni migliori
E poi mi parli di tuo padre, quanto è stronzo a cena
Che quando parli non ti guarda e non pone il problema

Ed io che vorrei solo averti più vicino
Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino
Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male
Ma sono belli come il sole dopo un temporale

E poi ti penserò
E poi ti penserò
E poi ti perderò
E poi ti perderò

Oh, oh oh
Naranana, nana, nana
Oh, oh oh
Naranana, nana, nana

Vorrei spiegarti che fuggire non serve
Se nessun posto è abbastanza lontano
Se nessun posto è abbastanza lontano da te, eh

Vorrei parlarti ma non riesco mai a farlo
E rovinare tutto quello che è stato
Che a volte le parole sono un inganno
Sono i rimorsi di chi se n'è andato

E non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, hm hm

Ma poi mi parli dei tuoi drammi
E dei tuoi genitori
Che sono assenti e non li vedi
Da anni migliori
E poi mi parli di tuo padre, quanto è stronzo a cena
Che quando parli non ti guarda e non pone il problema

Ed io che vorrei solo averti più vicino
Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino
Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male
Ma sono belli come il sole dopo un temporale

E poi ti penserò
E poi ti penserò
E poi ti perderò
E poi ti perderò

Oh, oh oh
Naranana, nana, nana
Oh, oh oh
Naranana, nana, nana

ultimo-foto.png

  • shares
  • +1
  • Mail