Nicki Minaj - Queen: la recensione di Soundsblog

Abbiamo ascoltato Queen, il terzo disco della carriera di Nicki Minaj: ecco la recensione dell'album su Soundsblog.

nicki-minaj-queen.jpg

Ho dato a Queen, il terzo disco della carriera di Nicki Minaj, ben 5 occasioni. Una volta, due, tre, quattro, fino ad un quinto ascolto che mi ha confermato le sensazioni della prima volta: Queen è un album che, letteralmente, non finisce più. Poco importa quanto mi piaccia (o vi piaccia) il genere o quanto vi stia simpatica lei. A me personalmente, molto. Nicki ha sbrodolato di brutto, dando vita ad un progetto che ti fa arrivare alla fine, letteralmente, stremato.

Ciò non significa, attenzione, che ci troviamo di fronte ad un brutto album tout court. Semplicemente, in Queen c'è il materiale per (almeno) un paio di album. Decisamente troppo, troppissimo. E il problema non si ferma certo qui. Nell'album, che in totale contiene 20 (!) canzoni, Nicki non riesce a tirare fuori un pezzo che possa giustificare tutto il carrozzone. O quasi.

A salvarsi da questo marasma di rime autocelebrative, qualcosa, in effetti c'è. Parliamo per esempio dell'orecchiabile singolo Ganja Burn, dalla piacevole Majesty insieme a Labirinth, dal piglio e dalla voce soul di Ariana Grande nella romantica Bed. In sostanza, tutti i brani che si allontanano dal rap duro e puro e ci regalano una parentesi, seppur non proprio ballabile, quantomeno un po' più delicata.

Tutto il resto del disco, l'ideale "seconda parte" è quasi totalmente trap. E qui si ritorna sempre al solito beat, quell'insostenibile rullante del quale tutti i rapper americani ora in voga non riescono a fare a meno. Il risultato è un flusso sonoro continuo, costante, terribilmente ripetitivo, dove risulta impossibile, se non si è madrelingua, distinguere la benchéminima sfumatura o il guizzo creativo. Mi fosse rimasta in testa una canzone che fosse una.

Un vero peccato, considerato che il timbro vocali e le capacità da rapper Nicki (ve la ricordate Monster di Kanye West, vero?) sono di gran lunga superiori a quelle delle sue colleghe. Una su tutte, la chiacchieratissima (ma in fondo mediocre) Cardi B.

 

 

Tracklist Queen Nicki Minaj


Ganja Burns
Majesty (feat. Eminem e Labrinth)
Thought I Knew You (feat. The Weeknd) –
Rich Sex (feat. Lil Wayne)
Hard White
Bed (feat. Ariana Grande)
Barbie Dreams
Run & Hide
Chun Swae (feat. Swae Lee)
Chun-Li
LLC
Good Form
Nip Tuck
2 Lit 2 Late (Interlude)
Miami – 3:10
Sir (feat. Future)
Come See About Me
Coco Chanel (feat. Foxy Brown)
Inspirations (Outro)

  • shares
  • Mail