Asia Argento lascia il ruolo di co-curatrice del festival musicale Le Guess Who dopo le accuse emerse nei giorni scorsi

In seguito alle accuse di violenza sessuale lanciate dal New York Times, Asia Argento ha scelto di abbandonare il ruolo di co-curatrice di Le Guess Who, festival musicale.

asia-argento.jpg

"Nego e respingo il contenuto dell’articolo pubblicato dal New York Times che sta circolando nei media internazionali. Sono profondamente scioccata e colpita leggendo notizie che sono assolutamente false. Non ho mai avuto alcuna relazione sessuale con Bennett. Non ho altra scelta che oppormi a tutte le falsità e proteggermi in ogni modo. Quello che mi ha legata e Bennett per alcuni anni è stato solo un sentimento di amicizia terminata quando, dopo la mia esposizione nella nota vicenda Winstein, Bennett (che versava in gravi difficoltà economiche e che aveva precedentemente assunto iniziative giudiziarie anche nei confronti dei suoi stessi genitori rivolgendo loro richieste milionarie) inopinatamente mi rivolse una esorbitante richiesta economica"

Queste le dichiarazioni di Asia Argento, dopo la bufera nata per via di un articolo del New York Times.

Stando alle accuse di Bennett, messe nero su bianco in una lettera inviata dal suo avvocato e di cui il NYT è entrato in possesso, il ragazzo avrebbe subito atti sessuali dall'attrice nel 2013, quando aveva 17 anni, in California. L'attrice ne aveva 37.

Asia ha fermamente negato le accuse e ha smentito quanto, invece, il quotidiano americano ha raccontato. In queste ore, poi, sono arrivati anche i commenti del diretto "interessato", Jimmy Bennett:

"All'inizio non ho parlato della mia storia perché ho scelto di gestirla in privato con la persona che mi ha fatto del male. Il mio trauma è emerso quando lei stessa si è dichiarata una vittima. Non ho rilasciato prima di oggi nessuna dichiarazione perché avevo paura e vergogna all'idea di diventare un caso pubblico. All'epoca dei fatti ero minorenne e ho provato a farmi giustizia nel modo che mi sembrava più opportuno perché non ero pronto ad affrontare le conseguenze di una accusa pubblica. Allora pensavo che la molestia su un uomo fosse ancora uno stigma nella nostra società e non credevo che la gente potesse davvero capire la portata di un evento come quello per un ragazzino. "Ho dovuto superare molte avversità nella mia vita e questa sarà l'ennesima con cui avrò a che fare, nel prossimo futuro. Vorrei superare anche questa e oggi ho scelto di andare avanti, di non restare più in silenzio".

In seguito a questo scandalo, la Argento -che è stata scelta nei mesi scorsi per essere giudice di X Factor 2018 in Italia- ha deciso di abbandonare il ruolo di co-curatrice di un festival musica nei Paesi Bassi, come emerso da un comunicato ufficiale:

A causa della natura delle accuse che la circondano, la Sig.ra Argento ha scelto di ritirarsi dal ruolo di co-curatrice dell'edizione di quest'anno del Festival, mentre questi problemi rimangono aperti. Le Guess Who? sostiene la sua decisione, poiché riteniamo che sia nostra responsabilità rappresentare, al meglio delle nostre capacità, gli interessi e l'integrità di tutti gli artisti coinvolti nella nostra organizzazione e ci sforziamo di farlo con sensibilità e rispetto.

Via | Pitchfork

  • shares
  • Mail