Daniele Isola, 29 agosto: testo e video ufficiale [Anteprima Blogo]

Daniele Isola, 29 agosto: il video in anteprima su Blogo.it

Ecco "29 agosto", il nuovo singolo del cantautore milanese Daniele Isola.

Si tratta del nuovo estratto da “Animali Urbani”, il secondo album dell’artista uscito lo scorso 6
ottobre per l’etichetta RadioCoop. Prodotto da Pietro Paletti, il disco è la prosecuzione di un percorso artistico trasversale tra pop e musica d’autore iniziato nel 2015 con l’album d’esordio “Luna di miele per 3” e maturato in due anni di live, esperienze e incontri che hanno profondamente influenzato il suono e la scrittura del cantautore.

“Animali Urbani” rappresenta uno spaccato di vita contemporanea, una riflessione sul nostro tempo e sulle sue contraddizioni. In primo piano, nove storie in cui la speranza è sempre accompagnata dal disincanto, la voglia di evadere dalla paura di perdersi. Sullo sfondo, una metropoli che di volta in volta diventa jungla, deserto, paradiso di plastica.

Dice Daniele Isola del video:

Questo non è il classico videoclip costruito sul pezzo, abbiamo realizzato un montaggio che si adattasse bene, mettendo in contrapposizione la città in un periodo estivo con la magia del mondo subacqueo di una spiaggia dove non si vedono le persone e tutto prende un fascino diverso. Le riprese sono a cura di Roberta Belloni (Sydney 2016).

In apertura post il video ufficiale -in anteprima su Blogo- e, a seguire, il testo della canzone.

daniele-isola-29-agosto.png

Daniele Isola, 29 agosto, Testo

29 agosto, quasi non resisto,
esco per strada ancora scalzo.
29 agosto, quasi non resisto più.

29 agosto, so che non è giusto,
prendo la macchina e riparto.
29 agosto, parto e non ritorno più.

E sempre più veloce, lascio alle spalle ciò che non mi piace.

29 gradi eppure sento freddo
senza meta a piedi vago per la città
Bevo solo un caffè a colazione,
riapriranno gli uffici elle scuole
perché a settembre riparte la vita ma l’estate è finita.

29 agosto, coglierò il pretesto.
mangio all’aperto ad ogni costo.
29 agosto, mangio e non mi manchi più.

E allora sotto voce, cercherò ancora un po’ di pace.

29 gradi eppure sento freddo
senza meta a piedi vago per la città
prendo solo un caffè a colazione,
riapriranno gli uffici elle scuole
perché a settembre la pelle è bruciata e l’estate è finita,
senza di te.

srapi.setPkey('252b199f1f3067f890b493eb52294b48'); srapi.setSongId(751869); srapi.run();

  • shares
  • +1
  • Mail