Christina Aguilera licenziata dalla RCA? E' una bufala

Nelle ultime ore si parlava della fine del rapporto lavorativo tra Christina Aguilera e la RCA. Ma, a quanto pare, è solo un rumor infondato.

christina-aguilera-rca.jpg

Liberation è il nuovo album di Christina Aguilera. Nella prima settimana dal rilascio, l'album ha debuttato ad un dignitoso sesto posto nella Billboard 200. Un risultato soddisfacente, calcolando l'assenza dalle scene di 6 anni da parte della cantante -in un momento musicale che vede il boom di un genere musicale ben diverso- e l'assenza di un singolo in grado di trainare il progetto ai piani alti delle classifiche. Diverso il disco avvenuto nella seconda settimana: Liberation è -letteralmente- crollato dal 6° posto al 98esimo. Ben 92 gradini persi in soli sette giorni. Un segnale d'allarme per un progetto che, se non trova un terzo estratto in breve tempo, rischia di sparire dalla chart entro un mese (ad essere ottimisti).

Probabilmente c'è proprio questo risultato alla base del rumor che ha iniziato a prendere forma nelle scorse ore. Secondo quanto riportato da Star Magazine, la RCA avrebbe scaricato la Aguilera a causa di "un cattivo atteggiamento" tenuto dalla cantante durante la lavorazione del disco.

"Non ha ascoltato nessuno dei loro suggerimenti sull'album e, di conseguenza, ha avuto recensioni davvero contrastanti. Non aspettatevi che la RCA lavori ancora su altro materiale con Christina. Sono andati oltre."

Fine dei rapporti lavorativi? Non secondo quanto emerso da una dichiarazione dello staff rilasciata a GossipCop secondo la quale, Star Magazine avrebbe omesso una dichiarazione ufficiale della RCA che smentiva queste voci, negando la fine della collaborazione con Xtina.

  • shares
  • +1
  • Mail