Gue Pequeno: "La trap piace moltissimo ai bambini perché per loro non c'è altro"

Gue Pequeno parla di musica, del fenomeno trap e dei prossimi impegni (a partire dal concerto con Fedez e J-ax)

gue-pequeno.jpg

Gue Pequeno sarà tra i cantanti ospiti sul palco di San Siro il 1 giugno 2018 durante il concerto di Fedez e J-Ax. Il rapper ha rilasciato un'intervista su Il Giornale, partendo dal motivo per il quale continua a fare musica rap, nonostante "ormai il rap italiano è talmente di moda da trasformarsi in un mucchio di bambini che fanno corna e linguacce nella foto profilo"

"Perché nella mia visione il rap è come il rock'n'roll: significa libertà»

Recentemente ha anche pubblicato un libro con uno scopo ben chiaro:

"Annientare i pregiudizi verso il rap. Non l'ho scritto per altri scopi. Se avessi voluto fare come Fabio Volo, avrei fatto come Fabio Volo"

Sul boom degli ultimi tempi della trap, ha una visione molto precisa (e anche un po' "amara"):

Piace moltissimo ai bambini perché per loro non c'è altro. Vedo queste gang di ottenni che scorrazzano su Instagram e commentano a caso senza neanche informarsi...

Infine, in merito alla sua partecipazione al concertone di Fedez e J-ax a San Siro, racconta di essere amico di J-ax da anni e che ogni scontro con Fedez fa ormai parte di un lontano passato:

Con Ax c'è una amicizia da vent'anni. Lui era uno dei miei riferimenti musicali insieme con Tormento e Neffa. A San Siro è anche il suo concerto e quindi qualsiasi scazz0 scherzoso è stato sepolto

E proprio in quell'occasione il rapper presenterà al pubblico il suo nuovo singolo.

  • shares
  • Mail