Caparezza al Forum di Assago: la recensione del concerto, 6 Dicembre 2017

Un concerto lunghissimo ed emozionante, una mega-produzione scenografica ed un Caparezza in stato di grazia: questo Prisoner 709 Tour si merita tutti i successi che sta riscuotendo.

caparezza_assago.jpg

Nove concerti soldout su dieci programmati, per questo tour autunnale di Caparezza: si può dare solo dei folli ai fan di Ancona, la città da cui è partito il tour e che non hanno mandato esaurito il posto, proprio nel giorno in cui tutti i "giocattoloni" della scenografia sono stati svelati come una sorpresa.
Il successo di queste date è meritatissimo: lo spettacolo dura quasi due ore e mezza, e non si tratta di un normale "concerto", visto che sul palco non si limita a cantare o intrattenere il pubblico - accanto a lui, oltre alla seconda voce ed una band, ci sono quattro ballerini infaticabili, che interpretano in maniera visuale tutti i brani in scaletta. Inoltre, i megaschermi sono parte fondamentale per creare l'atmosfera, con filmati girati appositamente, e sono tantissimi gli oggetti scenografici portati avanti ed indietro (al punto che il cantante ad un certo momento si sfoga, dopo essersi tolto il vestito da apicoltore: "Non sono mica Brachetti, non riesco a spogliarmi in 8 secondi!"). Si vede, sul palco, ogni euro speso per il biglietto, ed è un ottimo investimento.

Passando alla parte musicale del concerto, la prima ora di show è occupata dal concept del nuovo disco, Prisoner 709, che viene eseguito quasi nella sua interezza. Un viaggio interessante nelle paure di Caparezza e nei modi in cui le si possono combattere, ma un problema per chi non ha apprezzato in pieno l'album, o non ha ancora fatto in tempo a metabolizzarlo e impararlo a memoria. Sicuramente, comunque, i brani più positivi come Una Chiave e Ti Fa Stare Bene sono già fra i preferiti del pubblico.
Una breve pausa, e sul palco compare una bocca enorme, sovrastata sul megaschermo dagli occhi di Capa: il cantante è fuori dalla scena, e recita la sua risalita all'interno del corpo, per uscire da sè stesso. Esplicita metafora sul fatto che la prima parte dello show era la più introspettiva, mentre ora si passa alla festa vera e propria, iniziando addirittura con "Fuori Dal Tunnel", una delle party-song per eccellenza. In questo nuovo segmento del concerto, Caparezza parla fra una canzone e l'altra, intrattiene con storielle, con metafore di lotta, con lezioni su Van Gogh... il tutto mentre i ballerini si vestono per il prossimo pezzo. Lo spettacolo visivo è potente tanto quanto quello musicale, ed è un vero piacere assistervi. Qui sotto trovate la scaletta delle canzoni suonate, e rimarrete a bocca aperta per le hit snocciolate una dopo l'altra.
Caparezza è instancabile, canta anche mentre corre e sale le scale, non si ferma fino alla fine, dà tutto sul palco. Ed è pronto a farlo anche stasera a Torino, ultimo bis prima della pausa festiva - la ripresa del tour sarà a Febbraio. Non fate come gli anconetani, mandate soldout tutti i concerti in arrivo, sono soldi ben spesi!

Queste le date di Febbraio 2018:

07.02 MODENA, PalaPanini
09.02 FORLì, PalaGalassi
10.02 CONEGLIANO (Tv), Zoppas Arena
12.02 PESCARA, Pala Giovanni Paolo II
14.02 REGGIO CALABRIA, PalaCalafiore
16.02 ACIREAL, Pal’Art Hotel
18.02 TARANTO, PalaMazzola
20.02 CAGLIARI, Fiera
23.02 BUSTO ARSIZIO (Va), PalaYamamay
25.02 PERUGIA, PalaEvangelisti

NB: l'unica foto dell'articolo è stata scattata da me in mezzo al pubblico, con il cellulare - siamo soliti fornirvi il miglior servizio fotografico possibile, ma il traffico incredibile intorno alla città di Milano, con due microtamponamenti e due veicoli fermi in corsi centrale della tangenziale, mi ha fatto arrivare con 25 minuti di ritardo, perdendo il diritto di accedere al photo-pit per le foto durante i primi tre pezzi. Mi scuso con i lettori, l'organizzazione e Caparezza, e invito i milanesi ad imparare a guidare meglio. Mi rifarò probabilmente con il concerto di Busto Arsizio, aspettatevi una recensione 2.0 con anche le foto...

Caparezza al Forum di Assago: la scaletta delle canzoni suonate


Prisoner 709 Concept Live

Prosopagnosia
Prisoner 709
Confusianesimo
Una chiave
Ti fa stare bene
Migliora la tua memoria con un click
Larsen
L'uomo che premette
Minimoog (Solo Intro)
Autoipnotica
Prosopagno sia!

Old Albums
Fuori dal tunnel
Legalize the Premier
Non me lo posso permettere
Jodellavitanonhocapitouncazz0
Goodbye Malinconia
China Town
La fine di Gaia
Vieni a ballare in Puglia
Mica Van Gogh
-----
Avrai ragione tu (ritratto)
Vengo dalla luna
Abiura di me

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail