Liam Gallagher: "Dovevo allontanarmi dalla musica. Gli Oasis? Devo ritornare prima amico e fratello di Noel"

Liam Gallagher pronto a tornare come solista con l'album As You Were, in uscita il 6 ottobre 2017.

liam-gallagher.jpg

As you were è il nome del primo album solista di Liam Gallagher -in uscita il 6 ottobre 2017- dopo la sua esperienza negli Oasis e nei Beady Eye. Ad anticipare il progetto, il primo singolo "Wall of Glass", scritto insieme ad Andrew Wyatt e Greg Kurstin (quest'ultimo anche produttore del pezzo). Il cantante ha raccontato la scelta di tornare a distanza di 4 anni dall'ultimo disco, insieme ai Beady Eye:

"Avevo bisogno di tempo. Ho dovuto allontanarmi dalla musica. Gli ultimi 4 anni sono stati inferno. Dovevo andare in crisi d'astinenza e scappare in una stanza lontana dalla musica. L'unica volta che ho veramente fatto questa cosa e chiuso sono stati gli ultimi 4 anni. È stato bello avere un po' di tempo, tornare alla realtà, andare a fare passeggiate e fare cose. Non puoi essere sul palco tutto il tempo. Ho ripreso i rapporti con i miei figli, tutto va bene nel mondo. Sono annoiato di quello, adesso, sono pronto a tornare sul palco e fare qualche grido e urlo".

In merito al nuovo album, racconta come è nato a livello creativo:

"Non mi vedo come scrittore, come autore, ma per prima cosa come cantante. Sto ancora imparando, quando mi sveglio la mattina e mi guardo allo specchio vedo solo un cantante rock n roll con un pizzico di punk e un sacco di fascino. Non mi vedo come un Ed Sheeran o un Bod Dylan ".

Su Sheeran non si sbilancia troppo ("Ha talento, non lo conosco bene, ma ha talento"), sul disco anticipa poco ("Tutte le cose più belle arrivano per coloro che sanno aspettare") e sugli Oasis, infine:

"Non lo facciamo per i soldi, ho dato vita agli Oasis per fare musica, uscire da Manchester e vedere cosa succedeva là fuori. La cosa più importante che la gente manca è che io e il nostro ragazzo non ci parliamo e la cosa più triste è che due errori non fanno una ragione, quindi prima che gli Oasis ritornino insieme, io e lui dobbiamo ricominciare a diventare fratelli e amici di nuovo. A quel punto, inevitabilmente, inizieremo a fare musica. Quindi non importa quanti zeri ci siano alla fine, lo so che l'hai sentito un milione di volte come discorso e come risposta, ma non è una cosa che riguarda i soldi. Non mi importa di riunire gli Oasis. Mi colpisce e lo colpisco. Lo sto informando che sono ancora qui. Sono qui, non sto andando via. Sono tornato e sono qui"

Via | Music News

  • shares
  • Mail