Marco Carta, nuovo album Tieniti Forte | Recensione

Tieniti forte: la recensione di Blogo del nuovo album di Marco Carta

marco-carta.png

Tieniti forte è l'ultimo album di Marco Carta, uscito il 26 maggio, prodotto interamente da Davide Simonetta e che contiene brani firmati, tra gli altri, da Tony Maiello, Edwyn Roberts, Luca Chiaravalli, Raige. I dodici brani inediti di questo sesto album in studio del cantante, vincitore della settima edizione di Amici, sono quasi tutte canzoni pop, molto orecchiabili, pensate per le radio e per dare una svolta alla carriera di Carta, mai veramente decollata. L'uscita del disco è stata anticipata dal singolo Il meglio sta arrivando.

Tieniti forte | Recensione

Un disco legato da un filo conduttore: il tema della resistenza, del "tenersi forte", appunto. Non ci sono guizzi particolari o canzoni che passeranno alla storia. I dodici brani dell'album sono tutti orecchiabili ed espressivi del momento che sta attraversando oggi la musica italiana: testi abbastanza profondi, arrangiamenti senza pretese, ma le canzoni, pur senza osare troppo, comunque entrano in testa.

Il meglio sta arrivando, il primo singolo, che è anche in apertura del disco, spiega bene questa trasformazione di Marco Carta, che non vuole più restare nell'anonimato: è un brano che si impara facilmente, con la laconica tonalità minore che lo rende un po' triste e perfetto per la maggioranza di fan adolescenti, ma allo stesso tempo con un messaggio di positività, proprio quello di resistere perchè le cose andranno meglio.

Canzone dopo canzone, l'impressione è che ogni ritornello sia uguale (o perlomeno simile) al precedente, si imparano in fretta e ci si ritrova a canticchiarli (Dalla stessa parte, Niente di Logico, Senza Rumore, Comunque Vada, Fuggirò da te). Oggigiorno, però, non è detto che sia un male, e già il fatto che rimangano in mente è un traguardo. Menzione speciale per La fine del viaggio, un pezzo malinconico, ma che le fan di Marco avranno già "consumato", e per Inviolabile, in chiusura del disco, che lascia gli ascoltatori con una riflessione in sospeso sul tema del "tempo".

Non siamo davanti a un disco sconvolgente, nè immaginiamo che Marco Carta sia destinato a cambiare la storia della musica, ma nel complesso ci aspettavamo qualcosa di peggio, da lui. E' un disco ben prodotto (lui stesso ha partecipato alle fasi di produzione), più maturo, che gli consentirà un buon riscontro, almeno fra le sue fan.

carta2.jpg

Tieniti forte | Tracklist

1. Il meglio sta arrivando
2. Dalla stessa parte
3. Niente di logico
4. Finiremo per volerci bene
5. Solamente la pelle
6. Senza rumore
7. La destinazione siamo noi
8. La fine del viaggio
9. Comunque vada
10. Dove il tempo non esiste
11. Fuggirò da te
12. Inviolabile

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 42 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail