The Pretty Reckless a Milano: foto e commenti dal concerto al Fabrique, 7 Febbraio 2017

La band di Taylor Momsen è decisamente migliorata, con l'uscita del nuovo disco, e dal vivo convince ancor più che in passato.

pretty_reckless_fabrique_milano_concerto_live_2017.jpg

In una serata che a Milano offriva Devin Townsend (al Live Club di Trezzo) e A Day To Remember (all'Alcatraz), nel parterre del Fabrique si sono visti alcuni alti rappresentanti del metal (giornalistico) in Italia - membri di Rock Hard e Metalitalia.com, per dire. Perchè sono tutti accorsi per vedere i The Pretty Reckless? Troppo facile rispondere "Perchè Devin Townsend ci ha traumatizzati con lo skullet (anche se ora è pelato) e gli A Day To Remember sono orsi barbuti, mentre i Pretty Reckless hanno una cantante che è una gioia per gli occhi". Oddio, forse è parte della ragione, e un'altra parte sarà dettata dall'aver visto molte volte in carriera gli altri due gruppi, mentre i Pretty Reckless sono comunque una cosa "Nuova e rara" in Italia.
Ma c'è anche un pizzico di curiosità nel testarli dal vivo, dopo un album come Who You Selling For, che ha visto la band fare un deciso passo in avanti in una scena rock americana un po' asfittica. Taylor Momsen ha seguito un percorso più soul/blueseggiante questa volta, senza lanciarsi a capofitto nel rock generico, e la scommessa ha pagato. C'è molta più anima, ora, nella band, e nonostante questo dal vivo hanno volumi altissimi e picchiano duro sugli strumenti - sì, è stato un concerto "quasi" metal, soprattutto per le orecchie di un novizio. Parlo di "novizi" perchè la media del pubblico è giovanissima (rovinata solo dalla presenza di quelle firme del metal italiano, compreso il sottoscritto ormai quarantenne), ma sembra crescere bene - si può facilmente passare dai Pretty Reckless a band sempre più complesse e rumorose, se si vuole.

Oppure, si può semplicemente godere del momento, lo spettacolo di una attrice di hollywood bellissima e dotata di gran voce e carisma. Questa volta lo spettacolo va oltre l'ora netta dell'altra volta (i minuti son stati 75, alla fine dei conti), e c'è stato il giusto tempo per scaldarsi, urlare, cantare i lenti, urlare i ritornelli che lo richiedevano, il tutto seguendo qualsiasi richiesta di Taylor, che imbraccia la chitarra, si inginocchia, ruota su sè stessa, balla, abbraccia i suoi compari musicisti... insomma, tiene in mano il palco alla perfezione. Promossi tutti, a questo giro.

The Pretty Reckless @ Milano Fabrique, 7 Febbraio 2017 - setlist


Follow Me Down
Since You're Gone
Oh My God
Hangman
Make Me Wanna Die
My Medicine
Prisoner
Sweet Things
Light Me Up
Who You Selling For
Living in the Storm
Heaven Knows
Going to Hell
Take Me Down
-----
F*cked Up World
pretty_reckless_setlist_2017.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 26 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO