Epica e Powerwolf a Trezzo: foto-report del concerto al Live Club, 18 Gennaio 2017

Due show completi da parte di Epica e Powerwolf, con un pubblico caldissimo e soddisfattissimo. Ecco com'è andata.

epica_trezzo_live_club_2017_simone_simons_mark_jansen.jpg


Tendenzialmente gli Epica ottengono pareri positivi un po' ovunque, ma anche chi non apprezza il loro symphonic metal deve concordare su una cosa (ok, due cose - la prima è che Simone Simons è di una bellezza abbagliante): si portano sempre dietro delle grandi band, quando sono in tour.
Negli anni scorsi (a memoria) abbiamo visto prima degli Epica gli acclamatissimi Eluveitie, i Dragonforce, gli After Forever... tutte band di primo piano e apprezzate dal pubblico, non gruppi sconosciuti messi sul palco per far numero.
Questa sera è toccato ai Powerwolf, e vista l'accoglienza a loro riservata, si sarebbe potuto pensare che gli headliner fossero proprio loro. Palco più scenografico rispetto agli Epica, presenza scenica impressionante, carisma che sprizza da tutti i pori del frontman Attila, frontman che già chiamandosi nella vita reale "Attila" guadagna punti su punti, due tastiere a forma di fenice, e soprattutto canzoni memorabili. E' un vero piacere godersi i Powerwolf dal vivo in un concerto da ben 70 minuti, penso funzionino molto meglio in sede live che su disco, ed è ammirevole seguire le gesta del tastierista, che ha ben due tastiere a disposizioni ai due lati del palco, eppure metà concerto lo passa a correre e far casino accanto agli altri musicisti.
Veramente un piacere per occhi e orecchie.

Sulla stessa linea (piacere per occhi e orecchie) si muovono ovviamente anche gli Epica. Sembra retorico dirlo (e anche difficile da credere), ma il gruppo olandese è in continuo miglioramento - anche se già dieci anni fa erano già ad alti livelli. Eppure, vedere Simone Simons sempre padrona delle sue corde vocali e sempre più lirica, ascoltare il growl di Mark Janssen, vedere l'interazione fra i membri della band (applaudiamo la tastiera portatile, che arriva fin sul bancone del bar), è sempre un piacere.
Il Live Club è ancora una volta pieno per il gruppo, che presenta fra gli applausi il nuovo The Holographic Principle, le cui canzoni proposte siedono degnamente rispetto ai brani classici del passato. Simone, come sempre, appare timida quando deve semplicemente parlare al microfono, e quindi fra un brano e l'altro è Mark a prendere la parola, arrivando a dire in Italiano che lui è in effetti un "contadino siciliano" (non cerchiamo un senso in questa frase). Anche questa volta, chi si è perso il concerto, si è perso una gran cosa.

Ci scusiamo con i Beyond The Black ed i loro fan, ma per tempestiche sciagurate non siamo riusciti ad assitere alla loro esibizione.

Epica Setlist @ Trezzo Live Club, 18 Gennaio 2017


Edge of the Blade
A Phantasmic Parade
Sensorium
Divide and Conquer
Storm the Sorrow
The Essence of Silence
The Obsessive Devotion
Ascension - Dream State Armageddon
Dancing in a Hurricane
Unchain Utopia
Cry for the Moon
-----
Sancta Terra
Beyond the Matrix
Consign to Oblivion

Powerwolf Setlist @ Trezzo Live Club, 18 Gennaio 2017


Blessed & Possessed
Army of the Night
Amen & Attack
Coleus Sanctus
Dead Boys Don't Cry
Sacred & Wild
Armata Strigoi
Let There Be Night
Resurrection by Erection
Werewolves of Armenia
We Drink Your Blood
Lupus Dei
Sanctified With Dynamite
In the Name of God (Deus Vult)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 40 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail